In edicola – La prima pagina del 21 aprile 2017: anteprima notizie

prima pagina 27 aprile 2017 anteprima notizie

IN EDICOLA – Le notizie di questa settimana

***GUARDA L’ANTEPRIMA VIDEO***

LE BANCHE, LA CHIESA E IL CONDANNATO – Magenta, inchiesta sulla ex Saffa: spuntano gli istituiti di credito, le Onlus cattoliche e pure un faccendiere dei tempi di ‘Mani Pulite’. Vi raccontiamo gli appetiti sulla vecchia area industriale nel progetto della giunta Pd, contro il quale la piccola Boffalora, esclusa da tutto con un colpo di mano, si prepara ad alzare le barricate. Un’inchiesta vecchio stile, con carte e documenti

STALKING, 70ENNE MOLESTA BARISTA  – Pensionato perde la testa per una ragazza 25enne di Ossona, che lavora in un bar del centro di Arluno: la spia, la segue e si presenta sotto casa. Scatta la denucia

RISSA IN CAMPO: SQUALIFICATI 11 CALCIATORI – Increscioso a Buscate, dove una partita della squadra Juniores finisce a pugni e schiaffi: il Buscate perde l’intera rosa e deve ritirarsi dal campionato

INCHIESTA SULLA PRO LOCO  Vittuone, si allarga la scandalo sulle elezioni della Pro Loco: sotto inchiesta per presunti brogli. Intanto si scopre lo zampino della politica, che pilota i premi: due donne sotto tiro

HIT PARADE DEI SACERDOTI – A Parabiago i fedeli esprimono le loro preferenze per i sette ‘don’ delle parrocchie cittadine: chi sale, che scende. Pubblichiamo le pagelle

5.000 EURO PER I PALLONCINI – Follia a Corbetta, dove la giunta di centrodestra spende i soldi pubblici per acquistare palloncini luminosi. L’opposizione è incredula

BOTTE AI RAGAZZINI: SI INDAGA – Busto Garolfo, scendono da un furgone bianco e si accaniscono contro un gruppo di ragazzi: parte la caccia ai balordi violenti

ELEZIONI 2017: I SONDAGGI – L’11 giugno si vota nell’Altomilanese, dove scattano alleanze, veti incrociati e irreversibili rotture: il nostro sondaggio comune per comune

LA MEMORIA DI UN POPOLO – L’editoriale di Ersilio Mattioni dedicato al 25 Aprile e alle amnesie degli italiani

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO