A Bareggio, nel Milanese, a luglio si sono svolti diversi eventi in cui erano stati denunciati assembramenti

26 AGOSTO 2020

di Francesca Ceriani

BAREGGIO (MILANO) – Dopo l’aumento esponenziale di casi di Coronavirus a Bareggio, nel Milanese, l’amministrazione comunale ha deciso di annullare il concerto previsto per il prossimo 5 settembre.

L’aumento dei casi

Nei giorni scorsi i bareggesi positivi sono diventati 14. Un aumento significativo, dato che l’ultima rilevazione dell’11 agosto vedeva la positività di sole 4 persone. Significa che in poco più di due settimane, complici forse anche i ritorni dall’estero, la situazione si è notevolmente aggravata e i casi sono più che triplicati.

Il concerto

Per questo motivo l’amministrazione comunale leghista, guidata dal sindaco Linda Colombo, ha deciso di annullare il concerto dei LiVa (cover band di Vasco Rossi e Ligabue) previsto per il prossimo sabato 5 settembre. “In via prudenziale – ha spiegato il primo cittadino – abbiamo deciso di annullare la festa in piazza, col concerto dei LiVa, di sabato 5 settembre. Il rientro dalle vacanze sta, purtroppo, causando un nuovo aumento di casi positivi al Covid in tutta Italia, pertanto abbiamo ritenuto opportuno rinviare l’evento a data da destinarsi. Non appena le condizioni lo permetteranno – ha concluso Colombo – come è stato a luglio, torneremo a proporre eventi per cercare di dare un po’ di respiro e serenità a cittadini e commercianti”.

Il paradosso

Sostieni la Libera Informazione


Sul nostro giornale on line trovi l’informazione libera e coraggiosa, perché noi non abbiamo padroni e non riceviamo finanziamenti pubblici. Da sempre, viviamo soltanto grazie ai nostri lettori e ai nostri inserzionisti. In questo periodo però le aziende sono chiuse e la pubblicità si è molto ridotta. Nel mese di marzo avete visitato il nostro sito e letto i nostri articoli 500.190 volte! Noi continuiamo a offrirvi la stessa informazione libera e gratuita. Voi, se potete, dateci un piccolo aiuto.

Come ricorda il sindaco, a luglio a Bareggio si sono svolti diversi eventi durante i quali sia i cittadini sia alcune forze politiche di minoranza avevano denunciato la presenza di assembramenti. Non era passata inosservata, inoltre, la foto scattata da alcuni componenti della maggioranza che, senza mascherina, si abbracciavano sorridenti di fronte all’obiettivo.

Da sinistra: il sindaco Linda Colombo, l’assessore alla Cultura Anna Lisa De Salvo e il consigliere regionale Silvia Scurati. Dietro, in piedi, il vicesindaco Lorenzo Paietta e l’assessore al Sociale Mimmo Bonomo

L’attacco del Pd

“Hanno organizzato feste in maniera scellerata – attacca la capogruppo del Partito democratico bareggese, Tina Ciceri – L’aumento dei contagi è forse il risultato delle feste organizzate a luglio, dove più volte sono stati registrati assembramenti?”. Ciceri lancia poi una proposta: “L’amministrazione dovrebbe provvedere a eseguire test sierologici sui volontari delle nostre associazioni, come per esempio la Protezione civile, gli Alpini e tutti gli altri gruppi, che da mesi si prodigano per aiutare la popolazione in questo periodo così difficile, mettendo a rischio la loro salute. Fare i test servirebbe a garantire una maggiore tutela sia dei cittadini sia dei volontari stessi”.

I COMMENTI