Entrambi i 17enni sono stati aggrediti a tarda sera lungo la pista ciclabile di Arluno, nel Milanese. Una coppia di malviventi ha sottratto ai minorenni i monopattini elettrici da 1.300 euro. I Carabinieri indagano anche su un recente caso analogo

8 NOVEMBRE 2021

di Francesco Bagini

ARLUNO (MILANO) – Venerdì notte sì è verificata una rapina con una aggressione ai danni di 2 minorenni di Arluno, nel Milanese. L’episodio è avvenuto lo scorso 29 ottobre 2021, attorno alle ore 23, lungo la pista ciclabile che costeggia l’Autostrada A4.

L’agguato

I ragazzini, entrambi 17enni, stavano tornando in centro al paese a bordo dei propri monopattini elettrici. Avevano trascorso la serata al ‘pistino’, un terreno periferico, battuto, come fosse un tracciato, da moto e biciclette, di fianco al parcheggio autostradale. Ad un tratto, nei pressi del sottopassaggio di via Certosa, all’incrocio con via Santi Gervaso e Protaso, sono comparsi i 2 malviventi, dall’aspetto di circa 30 anni, ma non identificabili per via dell’oscurità della zona scelta per l’agguato.

La rapina

Sostieni la Libera Informazione


Sul nostro giornale on line trovi l’informazione libera e coraggiosa, perché noi non abbiamo padroni e non riceviamo finanziamenti pubblici. Da sempre, viviamo soltanto grazie ai nostri lettori e ai nostri inserzionisti. Noi vi offriamo un’informazione libera e gratuita. Voi, se potete, dateci un piccolo aiuto.

Con la scusa di accendere una sigaretta uno ha fermato il giovane che procedeva per secondo. All’improvviso è volato uno schiaffo alla tempia che ha disarcionato il malcapitato dal suo mezzo. A quel punto l’amico, avanti di qualche metro, è tornato indietro per difenderlo, ma i 2 ladri hanno aggredito anche lui. Presi a calci e pugni e storditi, i 17enni si sono rialzati da terra quando ormai degli aggressori e dei loro monopattini, nuovi e dal valore complessivo di quasi 1.300 euro, non vi era più traccia.

Il ricovero

I 2 hanno raggiunto a piedi le rispettive abitazioni. L’indomani i minorenni sono stati costretti a ricorrere alle cure mediche dell’ospedale di Rho per lenire i dolori dovuti alle percosse. Per fortuna le ferite non sono risultate gravi, al di là di una serie di lividi, una contusione al collo e un’altra al setto nasale. Nel pomeriggio hanno lasciato il pronto soccorso.

Il precedente

Nel frattempo è scattata la denuncia ai Carabinieri di Arluno. Gli uomini dell’Arma questa settimana hanno proseguito le indagini. Al vaglio degli agenti ci sarebbe pure un caso analogo, capitato una ventina di giorni fa. È accaduto sempre a pochi passi dal ‘pistino’, e ha visto soccombere un altro ragazzino. Anche in questa circostanza i delinquenti hanno rubato un cellulare in seguito a un pestaggio.

I COMMENTI