Truffa delle auto usate: i malviventi pagavano con assegni finti

di Francesca Ceriani

CORBETTA (MILANO) – Truffe e raggiri online: denunciato un cittadino di Corbetta. I Carabinieri delle Stazioni di Soresina e Vescovato (provincia di Cremona), al termine di due distinte attività di polizia giudiziaria, hanno deferito due uomini che, utilizzando la piattaforma online ‘Autoscout’, hanno truffato due ignari compratori.

Auto usate: la truffa

Uno dei due malviventi è un 39enne di Fiorenzuola d’Arda, residente però a Corbetta. T.F., disoccupato e pregiudicato. L’uomo ha infatti raggirato una donna indiana che aveva messo in vendita la sua vettura, una Bmw, sulla nota piattaforma internet. Il corbettese ha preso contatti con la proprietaria della Bmw e i due hanno concordato un prezzo di vendita di 23.900 euro. Dopo aver conquistato la sua fiducia, il truffatore l’ha convinta ad accettare il pagamento sotto forma di assegno. Quando però ha tentato di incassarlo, l’ignara venditrice ha scoperto che l’assegno era contraffatto. Così la donna si è recata alla stazione dei carabinieri di Vescovato che hanno avviato le indagini e scovato il responsabile. L’auto è stata invece rintracciata nel centro di Lissone (provincia di Monza Brianza). Il 39enne corbettese è stato denunciato.

I COMMENTI