Cronaca – Imbrattato il murales antifascista: è la seconda volta

Arconate (Milano): alle 2 di notte un testimone ha visto alcune persone, armate di bombolette e con il giubbotto di Casa Pound, vicino all'opera realizzata dall'artista Rouge. Il sindaco: "Vigliacchi, denunceremo tutto ai Carabinieri" 24 DICEMBRE 2017 Di Redazione ARCONATE (MILANO) - Ci risiamo. Per la seconda volta un gruppo di estremisti...

25 Aprile – La memoria di un popolo tra radici e frequenti amnesie

"Noi siamo la memoria che abbiamo e la responsabilità che ci assumiamo. Senza memoria non esistiamo e senza responsabilità forse non meritiamo di esistere". Istantanea, tranchant ma lucidissima, scattata da José Saramago sull'uomo contemporaneo e sulle sue frequenti amnesie 25 APRILE 2017 di Ersilio Mattioni "Noi siamo la memoria che abbiamo e la...

25 Aprile – Imbrattato il murales dell’artista Rouge: fascisti o cretini?

Fatto increscioso ad Arconate, nel Milanese, dove i soliti fascistelli di merda hanno imbrattato il murales dedicato al 25 Aprile. Sdegno in paese per il gesto compiuto dai vigliacchi la notte scorsa. L'opera di Rouge sarà ripristinata nei prossimi giorni 25 APRILE 2017 di Ersilio Mattioni ARCONATE (MILANO) - Che siano stati...

25 Aprile – No, i morti non sono tutti uguali: i fascisti, vecchi e nuovi, si rassegnino

Al solito, quando arriva il 25 Aprile, frotte di illetterati ne approfittano per riproporre il solito stucchevole ritornello: i morti sono tutti uguali. E allora giungono, puntuali come cucù svizzeri, i fascisti da operetta, di ieri e di oggi. Rendono onore ai caduti della Repubblica Sociale Italiana e sostengono...

Corsico – 25 aprile con il bavaglio: vietato suonare ‘Bella Ciao’

Dopo la polemica che ha visto il sindaco Filippo Errante prima annunciare e poi ritrattare la scelta di non far intervenire l’Anpi cittadina alle celebrazioni, l’inno della Resistenza viene escluso dalle canzoni da far suonare alla banda 25 APRILE 2016 di Sara Riboldi Corsico (Milano) – L’amministrazione di centro destra guidata dal sindaco...

Sul nostro giornale on line trovi l’informazione libera e coraggiosa, perché noi non abbiamo padroni e non riceviamo finanziamenti pubblici. Da sempre, viviamo soltanto grazie ai nostri lettori e ai nostri inserzionisti. In questo periodo però le aziende sono chiuse e la pubblicità si è molto ridotta.

Nel mese di marzo avete visitato il nostro sito e letto i nostri articoli 500.190 volte!  Noi continuiamo a offrirvi la stessa informazione libera e gratuita.

 

Voi, se potete, dateci un piccolo aiuto.

Sostieni la libera informazione