Accesso abusivo ai sistemi informatici: questa l’accusa rivolta ai tre vigili di Corbetta, nel Milanese

di Francesca Ceriani

CORBETTA (MILANO) – Accesso abusivo ai sistemi informatici del Comune: di questo sarebbero accusati tre vigili del comando di Polizia locale di Corbetta, nel Milanese.

Tre vigili denunciati

Cittadini spiati e accesso abusivo ai sistemi informatici dell’ente. Per questo motivo il Comune di Corbetta, guidato dal sindaco Marco Ballarini, e 91 corbettesi hanno sporto denuncia contro tre agenti della Polizia locale del comando di via Cattaneo. Da quanto emerso, infatti, i tre vigili ‘infedeli’ avrebbero utilizzato la banca dati del Comune per trovare informazioni a loro utili per dissidi condominiali, questioni ereditarie e controversie politiche. Azioni compiute al di fuori dell’orario di lavoro e anche durante riposi, ferie e festività.

Il messaggio del sindaco

A renderlo noto è stato il sindaco Ballarini che ha spiegato di aver scoperto centinaia di accessi effettuati dai tre vigili anche durante la notte (uno persino allo scoccare della mezzanotte del nuovo anno) e di aver immediatamente presentato un esposto in Procura. Esaminando gli accessi, l’amministrazione comunale è poi riuscita a risalire a tutti i cittadini spiati, senza alcuna giustificazione operativa, informandoli di quanto accaduto. E così questa mattina, sabato 23 gennaio, tutti e 91 i cittadini hanno sporto denuncia. Si tratta dell’ennesimo scandalo che coinvolge il comando di Polizia locale di Corbetta.

I COMMENTI