gallera

Corbetta, disavventura per un ventenne rapinato a Porta Garibaldi

di Attilio Mattioni

CORBETTA (MILANO) – Brutta avventura per un ventenne corbettese che, lo scorso 4 settembre, aveva deciso di passare una domenica di svago a Milano.

Ventenne rapinato a Milano

Dopo aver trascorso la giornata nel capoluogo lombardo, il giovane ha preso la metropolitana in piazza Duomo per andare alla stazione di Porta Garibaldi. Qui avrebbe poi aspettato il treno per tornare a casa. Mentre si trova sul piazzale di fronte alla stazione ferroviaria, è stato circondato da un gruppetto di ragazzi, più o meno sui vent’anni. I giovani, all’apparenza di origine sudamericana, gli hanno intimato di consegnare portafoglio e telefono cellulare. Uno degli aggressori, ma su questo punto non c’è certezza assoluta, perché tutto è avvenuto in pochi secondi e il racconto del rapinato è un po’ confuso, avrebbe anche tirato fuori un coltello serramanico.

La denuncia

A quel punto, al giovane corbettese non è rimasto altro che obbedire. Una volta impossessatisi del telefono (un iPhone del valore di quasi 1.000 euro) e del portafoglio, che conteneva 60 euro in contanti, oltre ai documenti e a una carta di credito, i malviventi si sono dati alla fuga a piedi. Il giovane, dopo essersi ripreso dallo choc, ha sporto denuncia alle autorità e si è poi fatto venire a prendere in stazione da alcuni amici che lo hanno riportato a casa.

Sostieni la Libera Informazione


Sul nostro giornale on line trovi l’informazione libera e coraggiosa, perché noi non abbiamo padroni e non riceviamo finanziamenti pubblici. Da sempre, viviamo soltanto grazie ai nostri lettori e ai nostri inserzionisti. Noi vi offriamo un’informazione libera e gratuita. Voi, se potete, dateci un piccolo aiuto.