Il Covid contagia e miete vittime ovunque, ma in due comuni la situazione è particolarmente grave. Dal 20 ottobre a oggi ci sono stati 13 morti a Castano Primo e 15 a Busto Garolfo. L’appello dei sindaci

20 NOVEMBRE 2020

di Redazione

CASTANO PRIMO-BUSTO GAROLFO (MILANO) – A Castano Primo i cittadini attualmente positivi sono 275 e si registrano 23 decessi da inizio pandemia: 13 morti solo dal 20 ottobre e 4 nell’ultima settimana. A Busto Garolfo ci sono 264 cittadini attualmente positivi, mentre 15 sono stati i decessi dal 22 ottobre a oggi. Il totale dei morti da inizio pandemia sale quindi a 18.

L’appello del sindaco di Castano Primo

A fronte di una situazione molto critica, il sindaco di Castano Primo, Giuseppe Pignatiello, è tornato a rivolgersi alla popolazione: “Solo questa settimana abbiamo registrato 4 decessi, per questo continuo a chiedere a tutti di prestare la massima attenzione. Purtroppo, vedo troppe persone in giro. Purtroppo, vedo ancora poca attenzione ai distanziamenti. Dobbiamo comprendere il momento storico che stiamo vivendo”.

L’appello del sindaco di Busto Garolfo

Anche il sindaco di Busto Garolfo, Susanna Biondi, ha usato parole ferme: “In questi giorni sono arrivate molte lamentele per assembramenti nelle aree giochi dei parchi delle scuole Tarra e Mentasti, nel pomeriggio, al termine delle lezioni. E anche nell’area antistante il parco comunale. Visto che ualcuno continua a fare ciò che meglio lo aggrada, abbiamo predisposto un’ordinanza che vieta l’utilizzo delle aree giochi. Se i vigili troveranno qualcuno, non si limiteranno a invitarlo a uscire ma lo sanzioneranno. E sono multe importanti”.

(Altri approfondimenti sul giornale in edicola)

I COMMENTI