Il premier annuncia multe severe per chi esce di casa senza motivo: “Da 400 a 3.000 euro. Sanzioni aumentate di un terzo, se vengono commesse alla guida”. Poi smentisce le voce sulla durata delle misure emergenziali

24 MARZO 2020

di Redazione

ROMA – “Sono circolate voce sulla durata delle misure emergenziali fino al 31 luglio. Non è assolutamente vero. Il Governo, quando ha adottato lo stato di emergenza, ha stabilito un tempo di 6 mesi: da fine gennaio a fine luglio. Ma questo non vuol dire che dovrà essere per forza così”. Lo ha detto il premier Giuseppe Conte nel corso della conferenza stampa di oggi, martedì 24 marzo. Aggiungendo: “Naturalmente siamo pronti a revocare le misure restrittive molto prima, se la situazione migliorerà”.

Multe più severe

Conte ha poi chiarito che sono state previste multe da 400 a 3.00euro per chi esce di casa senza motivo: “Queste sanzioni possono essere maggiorate di un terzo, se il trasgressore si trova alla guida di un veicolo“.

I COMMENTI