Il governo vara le linee guida: “Tampone obbligatorio per chi rientra da Paesi a rischio”. Il governatore Fontana: “Decisione importante sollecitata dalla Lombardia e da altre Regioni”

12 AGOSTO 2020

di Redazione

MILANO – “Una decisione importante. Il Governo ha accolto con favore le sollecitazioni e le preoccupazioni della Lombardia e delle Regioni sui nuovi contagi da Covid-19. Ora vige l’obbligo del tampone entro 48 ore, per chi rientra o arriva in Italia dai Paesi europei con il maggior numero di contagi in questo momento”. Lo ha detto il presidente della Lombardia, Attilio Fontana.

Nazioni a rischio

L’ordinanza nazionale stabilisce le regole per chi proviene da Grecia, Spagna, Croazia e Malta. C’è l’obbligo dell’autosegnalazione alle autorità sanitarie territoriali e la disposizione del tampone conseguente. A meno che non vi sia l’attestazione dell’esito negativo al test molecolare rilasciata nelle 72 ore precedenti l’arrivo in Italia”.

Sostieni la Libera Informazione


Sul nostro giornale on line trovi l’informazione libera e coraggiosa, perché noi non abbiamo padroni e non riceviamo finanziamenti pubblici. Da sempre, viviamo soltanto grazie ai nostri lettori e ai nostri inserzionisti. In questo periodo però le aziende sono chiuse e la pubblicità si è molto ridotta. Nel mese di marzo avete visitato il nostro sito e letto i nostri articoli 500.190 volte! Noi continuiamo a offrirvi la stessa informazione libera e gratuita. Voi, se potete, dateci un piccolo aiuto.

Decisione concordata

Il provvedimento è stato concordato al termine di una riunione straordinaria tra Governo e Regioni. “Per i cittadini lombardi che rientrano da questi Paesi – spiega l’assessore alla Salute della Lombardia, Giulio Gallera – mettiamo a disposizione il numero unico 116117. Fornirà i riferimenti delle Ats di competenza per domicilio”.

Mascherina anche in casa

“Nel periodo precedente al test e in attesa del suo esito – aggiunge Gallera – è fortemente consigliato ridurre la vita sociale (esempio partecipazione ad eventi collettivi). E’ indispensabile l’utilizzo della mascherina anche all’aperto e in presenza di conviventi nella propria abitazione”.

I COMMENTI