I sindaci di Busto Garolfo e Villa Cortese comunicano i nuovi casi di contagio. Biondi: “Evitare comportamenti spensierati”. Barlocco: “I contagiati già in isolamento”

9 MARZO 2020

di Redazione

BUSTO GAROLFO-VILLA CORTESE (MILANO) – “Carissimi, é appena arrivato l’aggiornamento quotidiano di Ats e questa volta ci siamo anche noi”. Comincia così la comunicazione del sindaco di Busto Garolfo, Susanna Biondi, che informa i propri concittadini del primo caso di Coronavirus in paese. Altri due casi a Villa Cortese, comunicati dal sindaco Alessandro Barlocco.

L’appello

“Abbiamo un caso di contagio accertato a Busto Garolfo. Il primo pensiero – continua il sindaco – lo voglio rivolgere alla persona ammalata, augurandole una rapida guarigione, e ai suoi familiari. Per tutti noi questa è una ulteriore riprova del fatto che siamo tutti coinvolti, che dobbiamo impegnarci al massimo per contenere la diffusione del Covid19″.

Sostieni la Libera Informazione


Sul nostro giornale on line trovi l’informazione libera e coraggiosa, perché noi non abbiamo padroni e non riceviamo finanziamenti pubblici. Da sempre, viviamo soltanto grazie ai nostri lettori e ai nostri inserzionisti. Noi vi offriamo un’informazione libera e gratuita. Voi, se potete, dateci un piccolo aiuto.

Attivati i protocolli sanitari

Sia a Busto Garolfo sia a Villa Cortese sono sono già stati attivati i protocolli necessari. “Il fatto di avere, da oggi, un caso in paese non cambia nulla rispetto ai doveri e ai comportamenti che ciascuno deve tenere. Forse – ha aggiunto Biondi – ci obbligherà semplicemente ad essere più consapevoli del problema. Affrontiamo questa fase senza abbandonarci a particolari ansie e paure ma anche evitando comportamenti spensierati. Perché non è questo il momento. Insieme ne usciremo e andrà tutto bene”. Barlocco ha specificato che “i due contagiati si trovano in isolamento”.

APPROFONDIMENTI

I COMMENTI