Cronaca – Guida senza patente, revisione e assicurazione: arrestato

Guai seri per un pensionato di 71 anni residente a Bareggio, nel Milanese. L’uomo, pizzicato alla guida dell’auto senza patente, assicurazione e revisione, non sarebbe comunque finito dietro le sbarre, se non avesse, nel suo ‘curriculum’, un brutto precedente: l’anno scorso, a Milano, minacciò i Carabinieri che l’avevano fermato per un controllo di routine

13 MARZO 2017

di Francesca Ceriani

BAREGGIO (MILANO) – Dall’affidamento ai servizi sociali al carcere: guai seri per un uomo residente a Bareggio, nel Milanese. A.S.F., 71 anni, è stato portato nei giorni scorsi nella prigione di San Vittore. Il motivo? Circolava con la patente di guida scaduta, senza revisione e senza un’assicurazione sul veicolo.

Il precedente

Solitamente non si finisce dietro le sbarre per casi di questo tipo. Ma il motivo che ha portato all’arresto del pensionato è un altro: l’uomo si trovava già sotto regime di affidamento in prova ai servizi sociali per un reato commesso in precedenza. Il 71enne, infatti, qualche tempo fa, durante un controllo a Milano, si era rifiutato di fornire le proprie generalità e aveva minacciato i Carabinieri che l’avevano fermato per un controllo di routine. Era dunque scattato per lui l’affidamento in prova ai servizi sociali, cioè un’alternativa alla detenzione che viene decisa da un magistrato; nel caso specifico dell’uomo, dunque, il magistrato aveva escluso la misura detentiva, tenendo in considerazione anche la veneranda età.

L’arresto

Ma qualche giorno fa l’uomo ha commesso un altro reato: la Polizia stradale di Magenta, che stava effettuando alcuni controlli sulla ex strada statale 11, ha infatti fermato il 71enne e ha scoperto che circolava con la patente scaduta, senza assicurazione e con il veicolo non revisionato. Dopo un controllo più approfondito, effettuato dai Carabinieri di Bareggio, la posizione del pensionato è apparsa più chiara: il bareggese si trovava in affidamento ai servizi sociali. Il Tribunale di Milano ha quindi deciso di revocargli la misura alternativa e di condurlo in carcere.