Un ragazzo di 29 anni è stato arrestato ieri notte a Lacchiarella, nel Milanese, per aver provocato un incidente mortale: guidava in stato di ebbrezza ed è accusato di aver provocato la morte di un uomo di 61 anni. Il giovane, residente a Binasco, si trova ora nel carcere di Pavia

1 OTTOBRE 2017

di Redazione

LACCHIARELLA (MILANO) – Un maxi tamponamento, ieri notte a Lacchiarella, nel Milanese, ha provocato la morte di un uomo di 61 anni, al volante della sua Fiat Panda. I Carabinieri, giunti sul posto per i primi rilievi, hanno ricostruito la dinamica e hanno poi sottoposto il presunto responsabile all’alcol test. Il giovane – un 29enne residente nella vicina Binasco – è risultato positivo ed è stato arrestato con l’accusa di omicidio colposo in base all’articolo 589 bis del codice penale, che testualmente recita: “Chiunque, ponendosi alla guida di un veicolo a motore in stato di ebbrezza alcolica o di alterazione psicofisica conseguente all’assunzione di sostanze stupefacenti o psicotrope, cagioni per colpa la morte di una persona, è punito con la reclusione da 8 a 12 anni”. Il 29enne si trova ora nel carcere di Pavia a disposizione del magistrato.

I COMMENTI

LASCIA UN COMMENTO