Nel nostro lavoro, pur mettendoci tutto lo zelo possibile, succede di sbagliare. E quando accade, è giusto scusarsi con gli interessati, in questo caso con il parroco di Ossona ed ex coadiutore dell’oratorio di Bareggio, don Angelo Oldani. Al quale abbiamo erroneamente attribuito la proprietà di un appartamento a Bareggio

27 GENNAIO 2017

di Redazione

OSSONA (MILANO) – Nel nostro lavoro, pur mettendoci tutto lo zelo possibile, succede di sbagliare. E quando accade, è giusto scusarsi con gli interessati, in questo con caso il parroco di Ossona ed ex coadiutore dell’oratorio di Bareggio, don Angelo Oldani. Al quale abbiamo erroneamente attribuito la proprietà di un appartamento a Bareggio, affittato al boss della ‘ndrangheta Francesco ‘Ciccio’ Valle, dopo che il Tribunale di Sorveglianza di Napoli gli ha concesso gli arresti domiciliari per motivi di salute. Il capoclan, che sta scontando una condanna definitiva a 21 anni per mafia, è così tornato nella ‘sua’ Bareggio. Non senza polemiche, soprattutto da parte delle istituzioni: il sindaco, Giancarlo Lonati, ha giudicato quella decisione preoccupante e per certi aspetti incomprensibile. Tanto più che il boss, tornato in paese, ha subito trovato una casa in affitto presso un immobile di proprietà di un sacerdote. Conoscendo via e numero civico, dunque, abbiamo cominciato le nostre ricerche, indirizzate verso tale don Oldani. Attraverso visure catastali abbiamo appreso che l’appartamento è intestato a tale Carlo Oldani, nome del padre del parroco di Ossona. Una telefonata al parroco non ha confutato le nostre informazioni, perché il sacerdote ci ha liquidato frettolosamente senza voler fare dichiarazioni significative. Il punto però è un altro: quel Carlo Oldani è in realtà un omonimo. Esiste infatti un don Carlo Oldani, residente a Milano. E in effetti è lui il vero proprietario della casa di Bareggio, oggi in affitto al boss Valle. Chiarito lo spiacevole equivoco, provvediamo ora a darne notizia sul nostro sito web e provvederemo a dare la stessa notizia sul giornale cartaceo. Provvediamo anche a scusarci con l’altro don Oldani, cioè don Angelo Oldani, parroco di Ossona. Sentiamo il dovere di spiegare ai nostri lettori com’è facile commettere, in totale buona fede, un errore, e sentiamo anche il dovere di porgere le nostre scuse al parroco di Ossona, che con questa vicenda non c’entra nulla. Ci sembra corretto e doveroso, dopo aver ristabilito la verità dei fatti, scusarci con l’interessato anche dal vivo, cosa che contiamo di fare al più presto. Per dovere di cronaca aggiungiamo che il vero proprietario dell’immobile, don Carlo Oldani, da noi contattato, ha confermato di aver affittato l’immobile a una donna senza sapere che si trattasse della moglie del boss Francesco ‘Ciccio’ Valle.

I COMMENTI

LASCIA UN COMMENTO