Cronaca – Percosse ai genitori, droga e furti: tre arresti nel Magentino

Condannato un uomo di 32 anni di Bareggio, perché picchiava i genitori; arrestato un ladro rumeno che vive a Marcallo con Casone e che agiva tra Magenta e Corbetta; in manette uno spacciatore di Sedriano. In pochi giorni i Carabinieri di Abbiategrasso assestano colpi importanti alla microcriminalità

di Redazione

ALTOMILANESE – Tre arresti in poche giorni nell’Altomilanese, in particolare nei comuni del Magentino: Sedriano, Corbetta, Magenta e Bareggio. I Carabinieri della Compagnia di Abbiategrasso sono intervenuti contro uno spacciatore, un uomo violento e un ladro di origini rumene.

Picchia i genitori

A Bareggio è stato arrestato Samuele Garanzini, classe 1985, disoccupato. E’ accusato di aver picchiato i suoi genitori ed è recidivo: fu fermato nel 2011 e denunciato sempre per lo stesso motivo. Nel suo ‘curriculum vitae’ anche un tentativo di estorsione: cercò di ottenere soldi con le minacce. Già condannato, sconta la pena ai domiciliari.

Preso spacciatore

A Sedriano è stato colto in flagranza di reati S.G., classe 1988, nullafacente. Stava vendendo 4 grammi di marjiuana a un altro sedrianese, un ragazzo di 28 anni, già segnalato al prefetto come consumatore di droga. Nell’abitazione di S.G. sono stati trovati più di 2 etti di erba, 400 euro in contanti, un bilancino di precisione e tutto l’occorrente per il confezionamento delle dosi. Arrestato e già condannato, è ai domiciliari.

Ladro in manette

Nicola Iridel, rumeno 1985, è stato arrestato per un tentato furto a Corbetta. Il 32enne, eparato e pregiudicato, è stato fermato dalle forze dell’ordine a Magenta. Giò condannato a 5 mesi, sconterà la pena agli arresti domiciliari a Marcallo con Casone, dove il rumeno risiede.