Cuggiono, truffa al mercato: ambulante le dà il resto sbagliato e poi la insulta

Truffa al mercato. Episodio increscioso a Cuggiono, dove una donna è stata prima raggirata e poi offesa. Sul posto, a dirimere la controversia, sono arrivati i Carabinieri

di Deborah Alì

CUGGIONO (MILANO) – Truffa al mercato. Lo scorso sabato 3 febbraio una donna ha fatto un acquisto di pochi euro in una delle bancarelle presenti in piazza ma, stando al suo racconto, l’ambulante “ha cercato di raggirarla” e le ha dato “il resto sbagliato”. Subito sono state allertate le forze dell’ordine.

Truffa al mercato

La donna doveva pagare 2.60 euro, ma aveva solo 2 euro di moneta. La signora ha quindi chiesto all’ambulante di poter pagare con il bancomat, invano. A quel punto ha tirato fuori dal portafoglio una banconota da 50 euro, ma il negoziante le avrebbe reso solo 7.40 euro, come se la bonconota fosse da 10 euro.

Anziana insultata

L’anziana donna se n’è accorta subito e ha fatto notare la “svista” all’ambulante. Ma l’uomo non ha voluto sentire ragioni e anzi ha iniziato a inveire contro la povera malcapitata. Secondo l’esercente, la signora in realtà gli avrebbe dato 10 euro e non 50. Dopo alcuni minuti di discussione, l’ambulante ha reso una banconota alla donna. Lei credeva che fosse quella da 50 euro, in realtà era una banconota da 10.

La denuncia

Quando si è accorta del “trucchetto”, la donna si è subito rivolta alle forze dell’ordine, giunte sul posto. Il brutto episodio, che resta in ogni caso da delineare e ricostruire nei dettagli, ha creato molto malcontento tra gli altri ambulanti, in quanto può “compromettere in generale il rapporto di fiducia con i clienti”.