Pd Magenta, Di Gregorio segretario: “Il centrodestra? Fa gli interessi di pochi”

Matteo Di Gregorio eletto segretario del Pd di Magenta: “Lancio un appello a tutte le forze politiche che si sentono alternative al centrodestra. Basta con le divisioni”

di Ersilio Mattioni

MAGENTA (MILANO) – Matteo Di Gregorio è il nuovo segretario del Partito Democratico di Magenta. Segretario reggente dopo le dimissioni di Luca Rondena, Di Gregorio ha ottenuto la riconferma domenica 1 ottobre al congresso locale dei dem.

Di Gregorio segretario

La comunità democratica si è riunita per eleggere i suoi vertici. Alessandro Capelli è il nuovo segretario metropolitano con il 66,5% dei voti e Silvia Roggiani (candidata unica) è la nuova segretaria regionale. Tutto in continuità con Elly Schlein. Anche a Magenta, dove il giovane Di Gregorio rappresenta l’area più di sinistra del partito. Anche se le sue prime parole puntano ad allargare la base del Pd e dell’intero centrosinistra.

L’appello all’unità

“Abbiamo il dovere di metterci in ascolto di tutte quelle forze politiche e sociali che non si sentono rappresentate dall’attuale maggioranza”, ha dichiarato De Gregorio. Aggiungendo: “Nei prossimi mesi mi piacerebbe lanciare un semplice messaggio: siamo a disposizione, basta con le continue divisioni, la diversità e le differenze devono essere un valore aggiunto e non un ostacolo. E’ tempo di cambiamento e il tempo per costruirlo è ora”.

L’anti Del Gobbo

Di Gregorio, consigliere comunale, sogna un Pd che incarni un modello alternativo a quello di Luca Del Gobbo e del centrodestra, al quale non lesina pesanti critiche: “Magenta ha bisogno di un’alternativa credibile a questa maggioranza, che troppo spesso fa gli interessi di pochi dimenticandosi degli ultimi”.

Il direttivo

Insieme a Di Gregorio è stato eletto il nuovo coordinamento: “E’ una squadra ricca di esperienze e competenze che intende rappresentare al meglio i molti volti di Magenta”, si legge nel comunicato ufficiale. Ecco i nomi: Paola Barbaglia (vicesegretaria), Giovanni Banfi (tesoriere), Maria Angela Colombo, Cristina Oldani, Andrea Friggi, Giuliana Labria, Berardino Loreto, Stefania Lamanna, Annarita Amadio, Alessandro Garavaglia, Maria Peretti, Elia Cattaneo.