Chiusi due bar a Vanzaghello e a Turbigo: infrante le regole anti-Covid

di Francesca Ceriani

ALTOMILANESE – Anche il sabato appena trascorso ha registrato numerosi interventi da parte dei Carabinieri a seguito di assembramenti, feste clandestine e violazione dei decreti da parte di titolari di esercizi pubblici.

Bar chiusi a Turbigo e Vanzaghello

Nel pomeriggio di sabato 6 marzo, alle 18 circa, i Carabinieri di Castano Primo e del N.O.R. della Compagnia di Legnano, hanno proceduto al controllo di due locali. Uno è il bar di piazza Sant’Ambrogio a Vanzaghello mentre l’altro si trova in via Villoresi a Turbigo. Al loro interno venivano trovate rispettivamente 4 e 6 persone assembrate e intente a consumare bevande. Entrambi i locali sono temporaneamente chiusi per 5 giorni. I 10 avventori hanno ricevuto una sanzione amministrativa per le violazioni delle disposizioni in materia di contenimento del contagio.

Altri controlli

Alle 19 circa dello stesso giorno, a Cormano, i Carabinieri hanno sanzionato 3 ragazzi. I tre facevano parte di un gruppo più ampio di persone allontanatesi velocemente all’arrivo dei militari, che erano assembrati presso la stazione F.N. Milano. Uno dei ragazzi inoltre, un 16enne italiano, era in possesso di 0.34 gr di hashish. Anche a Cologno Monzese, alle ore 20, i Carabinieri hanno proceduto al controllo di numerosi avventori trovati a stazionare nei pressi di un minimarket. Il locale è di proprietà di un cittadino bengalese 37enne. L’uomo ha preso una multa per aver consentito la somministrazione di cibi e bevande nelle adiacenze del locale, con sospensione e chiusura dell’attività per 5 giorni. Nel complesso, al termine del controllo, sono state poi sanzionate per assembramento e mancato utilizzo dei dispositivi di protezione individuale, 8 persone.

I COMMENTI