Cronaca – Spari al negozio dei pakistani la sera di Pasqua

A Vittuone, nel Milanese, due uomini a bordo di uno scooter hanno sparato 5 colpi contro la vetrina di un negozio gestito da pakistani: nessun ferito

1 APRILE 2018

di Francesca Ceriani

VITTUONE (MILANO) – Erano le 21.50 di questa sera, domenica di Pasqua, quando due uomini, a bordo di uno scooter proveniente da via Corridoni, si sono fermati di fronte alla vetrina del negozio di via Vittorio Veneto, gestito da pakistani, e hanno sparato 5 colpi: 4 hanno colpito la vetrina del locale, uno invece ha preso il montante della porta di ingresso, in quel momento chiusa. Nessuno dei presenti è rimasto ferito.

La testimonianza

Il locale, pur essendo la domenica di Pasqua, era aperto. A tenerlo aperto, questa sera, c’erano due uomini. Uno di loro, al momento degli spari, era all’interno del negozio. Umair, 22 anni, è invece un parente del titolare e dipendente del negozio. “Sono andato a svuotare la spazzatura – racconta – ed ero al telefono con mio cugino. A un certo punto ho visto sbucare questo motorino dalla via laterale, ho visto che si fermava davanti al negozio e poi uno dei due a bordo ha sparato contro il nostro negozio”. L’altro uomo, all’interno del locale, si è immediatamente rifugiato dietro il bancone della carne. Gli uomini a bordo dello scooter indossavano un casco integrale, ma Umair è riuscito a prendere tre numeri della targa. I pezzi di vetro sono arrivati fino in fondo al locale.

Le indagini

Sul luogo sono intervenuti i Carabinieri di Bareggio e di Sedriano. Nei prossimi giorni si visioneranno i filmati delle attività vicine, nella speranza che abbiano ripreso qualcosa. Al momento Umair smentisce di aver ricevuto minacce, ma non si esclude nessuna ipotesi. Il fatto è avvenuto nell’indifferenza generale: probabilmente per paura nessuno dei residenti dei tre condomini della via è sceso in strada per capire cosa stesse succedendo.