gallera

Santo Stefano, il Comune organizza un incontro per i 18enni, ma la sala è vuota

di Francesca Ceriani

SANTO STEFANO TICINO (MILANO) – Il Comune di Santo Stefano Ticino organizza una serata dedicata ai 18enni che si recheranno alle urne per la prima volta, ma nessuno si presenta.

Incontro 18enni: un flop

Un paio di settimane fa il sindaco, Dario Tunesi, ha fatto recapitare ai giovani stefanesi che si recheranno al voto per la prima volta, una lettera per invitarli a un incontro. La serata serviva a spiegare cos’è un referendum e quali sono i quesiti che andremo a votare domenica 12 giugno. Un tentativo per coinvolgere i ragazzi e per avvicinarli alla politica. Del tutto inutile, però, visto che non si è presentato nessuno. “In passato abbiamo fatto due incontri di questo tipo. Devo dire che oltre a riscontrare una buona partecipazione, i ragazzi erano anche parecchio curiosi ed entusiasti – spiega il primo cittadino -. All’incontro che si sarebbe dovuto tenere lunedì scorso, 30 maggio, in sala consiliare. Avevo invitato le minoranze e circa un centinaio di ragazzi che il prossimo 12 giugno voteranno la prima volta, non si è presentato nessuno”.

Un segnale preoccupante

Continua il sindaco: “Un vero peccato, un segnale che ci deve far riflettere su quanto questi ragazzi siano disaffezionati alla politica. Non c’è interesse, ma non si possono certo costringere”. Un segnale preoccupante, questo, che si lega a un’altra dimostrazione di disinteresse ancora più forte: “A pochissimi giorni dal voto, agli uffici risulta che oltre il 50% dei giovani che voteranno per la prima volta non ha ancora ritirato la tessera elettorale. Magari lo faranno, ma ormai la data del referendum è davvero vicina”, conclude Tunesi.

Sostieni la Libera Informazione


Sul nostro giornale on line trovi l’informazione libera e coraggiosa, perché noi non abbiamo padroni e non riceviamo finanziamenti pubblici. Da sempre, viviamo soltanto grazie ai nostri lettori e ai nostri inserzionisti. Noi vi offriamo un’informazione libera e gratuita. Voi, se potete, dateci un piccolo aiuto.