Inveruno, aggredisce il fratello minore con un coltello: arrestato

Un uomo di 57 anni è stato arrestato dai Carabinieri, dopo aver cercato di aggredire suo fratello con un coltello. Giallo sui motivi della lite familiare, degenerata in violenza

di Redazione

INVERUNO (MILANO) – Hanno faticato non poco i Carabinieri di Cuggiono per disarmare un 57enne di Inveruno che, la vigilia di Natale, stava per aggredire il fratello minore di 53 anni con un coltello. Ad allertare i militari sono stati alcuni vicini di casa che, allarmati dalle urla che provenivano dall’abitazione, hanno deciso di chiamare i Carabinieri.

Aggredisce il fratello con un coltello

La pattuglia è intervenuta nel pomeriggio del 24 dicembre e gli uomini dell’Arma, entrando in casa, hanno trovato il 57 anni mentre brandiva il coltello verso il fratello minore, con il quale conviveva. I due, celibi, hanno iniziato a litigare ma il diverbio si è ben presto trasformato in rissa e violenza: dissidi familiari, probabilmente trascinati nel tempo e mai risolto, che si sarebbero potuti trasformare in tragedia.

L’intervento dei Carabinieri

Invece i Carabinieri hanno evitato il peggio, riuscendo a disarmare il 57enne – non senza fatica – e a evitare conseguenze ben più serie. Prima di arrivare a impugnare il coltello, il fratello più grande aveva già fatto a botte con il più piccolo. Dopo avergli tolto l’arma dalle mani, i militari hanno tentato di riportare la calma, invano.

L’arresto

Il 57enne è stato arrestato per aggressione e resistenza a pubblico ufficiale. Difficile capire che cosa abbia portato l’uomo a una reazione tanto spropositata quanto rischiosa: secondo alcuni dei vicini si tratta del primo episodio di questo tenore e, prima di questo, nessuno aveva notato o registrato comportamenti strani o addirittura aggressivi da parte sua.

Giallo sui motivi

Capire che cos’ha generato un simile comportamento è un vero rebus, che forse solo gli amici più intimi dei due fratelli potranno chiarire. Nel frattempo, resta improbabile che i due possano tornare a vivere sotto lo stesso tetto: quasi certamente uno dei due uomini dovrà fare le valigie e traslocare in un’altra abitazione.