Inveruno-Mesero, ragazzi violenti fuori dal Tigros: insulti, sputi e spintoni contro uomo indifeso

Prima lo hanno insultato, poi gli hanno sputato in faccia e infine gli hanno messo le mani addosso. Un gruppetto di giovani violenti (2 ragazzi e 2 ragazze) filmati dalle telecamere. Indagini in corso

di Redazione

MESERO (MILANO) – Un episodio grave e increscioso è accaduto lunedì 4 marzo, tra le 15.30 e le 16, nel parcheggio del supermercato Tigros di Inveruno. Un cittadino di Mesero, che si era recato al negozio per fare spesa, è stato aggredito e spintonato da un gruppetto di ragazzi violenti. I quali poi sono fuggiti indisturbati.

Ragazzi violenti

E’ stato lo stesso cittadino meserese (un uomo di circa 35 anni) a rendere noto l’episodio, chiarendo anche la dinamica dei fatti. Si trovava in coda alle casse del Tigros, quando il gruppetto di ragazzi violenti ha cominciato a insultarlo, soltanto perché aveva comprato un’orchidea.

Teppisti

I giovani teppisti cercavano la rissa, tanto da utilizzare un motivo futile per provocare la reazione dell’uomo. Quest’ultimo è rimasto calmo, ha fatto finta di non sentire, ha pagato ed è uscito dal supermarket.

L’agguato

La ‘banda’ però lo aspettava all’esterno. Un ragazzo gli ha sputato in faccia e un altro lo ha strattonato per farlo cadere a terra. Le telecamere di sorveglianza hanno ripreso la scena e ora toccherà ai Carabinieri indagare per individuare i responsabili, perché il cittadino meserese ha giustamente presentato una denuncia.

Le indagini

C’è da augurarsi che le indagini siano veloci ed efficienti, perché ciò che è accaduto è un’autentica vergogna e non si può fare finta di nulla. Il gruppo dei teppisti, per la cronaca, era composto da 4 persone (2 ragazzi e 2 ragazze), che si sono allontanati a bordo di un’automobile nera.