Casorezzo, ladri acrobati: si arrampicano per rubare e fuggono dai tetti

Ladri acrobati a Casorezzo, nel Milanese. Svaligiati due appartamenti. I testimoni: “Riescono ad arrampicarsi e raggiungono i piani alti, poi fuggono dai tetti”

di Patrizia Meneghin

CASOREZZO (MILANO) – Fine settimana ricco di brutte sorprese per i cittadini di Casorezzo che vivono in via Inveruno e in via Trento. Il motivo è il ritorno dei ladri acrobati, che hanno tentato (in alcuni casi riuscendoci) di svaligiare diversi appartamenti.

Ladri acrobati

In paese è tornato lo spettro dei ladri acrobati, che l’anno scorso hanno seminato il panico per mesi. Alcuni cittadini, vittime dei malviventi, hanno denunciato il fatto a evento già accaduto. Mentre altri hanno chiamato le forze dell’ordine, perché hanno visto persone sospette aggirarsi per le vie del paese.

Furti in pieno giorno

Non stiamo parlando di furti avvenuti nella notte oppure all’alba, quando in giro ci sono poche auto e poche persone, ma di ‘colpi’ messi a segno in pieno giorno, come se i ladri sapessero dove intrufolarsi.

La fuga dai tetti

I cittadini raccontano di aver visto “una figura incappucciata arrampicarsi sui pluviali delle abitazioni per raggiungere i balconi dei piani superiori”. Altri aggiungono di aver visto i balordi “camminare sui tetti per fuggire” e far perdere le proprie tracce. I fatti confermano buona parte delle testimonianze: i pluviali delle abitazioni colpite risultano infatti schiacciati o leggermente deformati, segno che qualcuno li ha effettivamente utilizzati.

Scarso valore

Nell’appartamento svaligiato in via Trento il vetro della porta finestra è stato distrutto in prossimità della maniglia nel tentativo (non portato a termine) di riuscire a entrare, mentre in via Inveruno i ladri sono penetrati in un’abitazione, ma non hanno trovato nulla. Non contenti, pur di provocare un danno, i ladri acrobati si sono portati via qualche braccialetto e altri oggetti di scarso valore.