Si complica la corsa per Maria Teresa Perletti: gli ex della Lega sosterranno Abramo Bellani, candidato sindaco della civica Agorà

27 AGOSTO 2020

di Attilio Mattioni

CUGGIONO (MILANO) – Se non è una scissione, ci manca poco. La Lega di Cuggiono, nel Milanese, a meno di un mese dalle elezioni comunali, perde i pezzi, e ad andarsene, sbattendo la porta, non sono esponenti di secondo piano, ma militanti storici.

Le accuse dei ‘ribelli’

A lasciare il Carroccio, con una lettera dove mettono sotto accusa sia l’ex sindaco (ricandidato) Maria Teresa Perletti, sia il commissario della sezione cuggionese della Lega, il consigliere regionale Curzio Trezzani, sono infatti Giuseppina Panza e, soprattutto, Gianfranco Ronchi, che ha deciso di ‘strappare’ la tessera del Carroccio dopo ben 19 anni di militanza nel partito. I due accusano l’ex primo cittadino Perletti di una gestione personalistica del potere e di non aver cercato una ricomposizione politica con i tre consiglieri di maggioranza (prima di Forza Italia, poi passati a Fratelli d’Italia), che hanno poi portato alla caduta della giunta e allo scioglimento del consiglio comunale. A Trezzani viene invece rimproverato di averli esclusi dall’attività della sezione e di non averli neppure consultati durante l’iter che ha portato alla ricandidatura di Maria Teresa Perletti.

Nuova formazione politica

Che non si tratti di soltanto di una questione personale, lo si comprende dalla nascita, annunciata il 25 agosto, il giorno successivo alla pubblicazione della lettera di Ronchi e Panza, di un nuovo soggetto politico civico: ‘Territorio e Tradizione’. A lanciare il nuovo movimento, sono tre ex leghisti: uno è proprio Gianfranco Ronchi, il secondo è Pietro Prina (ex segretario cittadino del Carroccio), e il terzo è Massimo Lattuada.

Il sostegno ad ‘Agorà’

Sostieni la Libera Informazione


Sul nostro giornale on line trovi l’informazione libera e coraggiosa, perché noi non abbiamo padroni e non riceviamo finanziamenti pubblici. Da sempre, viviamo soltanto grazie ai nostri lettori e ai nostri inserzionisti. In questo periodo però le aziende sono chiuse e la pubblicità si è molto ridotta. Nel mese di marzo avete visitato il nostro sito e letto i nostri articoli 500.190 volte! Noi continuiamo a offrirvi la stessa informazione libera e gratuita. Voi, se potete, dateci un piccolo aiuto.

Le sorprese, però, non sono finite: Lattuada ha infatti deciso di candidarsi come consigliere comunale nelle liste di ‘Agora’, e tutti i componenti di ‘Territorio e Tradizione’ sosterranno il candidato sindaco Abramo Bellani, altro ex leghista che alla fine degli anni Novanta si candidò per il Carroccio alla Camera dei Deputati, sfiorando l’elezione. Resta da capire che seguito abbiano i fuoriusciti dalla Lega, ma di certo la strada di Maria Teresa Perletti verso la poltrona di sindaco, da oggi, diventa un po’ più in salita.

I COMMENTI