Arconate, elezioni comunali: Lucrezia Mantovani candidata sindaca?

Lucrezia Mantovani, deputata di Fratelli d’Italia, potrebbe essere il candidato sindaco della destra alle elezioni comunali di Arconate nella primavera 2024. Le indiscrezioni e le incognite. I dubbi della Lega

di Redazione

ARCONATE (MILANO) – Lucrezia Mantovani, deputata FdI e figlia dell’ex senatore Mario Mantovani, starebbe per annunciare la sua candidatura a sindaca di Arconate. Le elezioni comunali si terranno tra 8 mesi, all’inizio di giugno 2024.

Lucrezia Mantovani candidata sindaca

Se confermata, l’indiscrezione che circola in maniera insistente in queste settimane potrebbe rivoluzionare il quadro politico locale in vista dell’ormai imminente scadenza elettorale. Classe 1984, Lucrezia Mantovani è deputata della Repubblica Italiana per Fratelli d’Italia dal 15 marzo 2019. Candidata alle politiche del 2018, risulta prima tra i non eletti nel suo collegio: diventa ‘onorevole’ a soli 35 anni il 15 marzo 2019 a seguito delle dimissioni di Guido Crosetto (attuale ministro della Difesa) ed entra a far parte della Commissione Politiche dell’Unione Europea.

LUCREZIA MANTOVANI, DEPUTATA FDI DAL 2019

Due volte deputata

Lucrezia Mantovani viene nuovamente candidata per il partito di Giorgia Meloni alle elezioni politiche del 2022 ed è eletta nel suo collegio uninominale con il 43,82%, superando gli sfidanti del centrosinistra e di Azione-Italia Viva.

Il curriculum

Laureata in Scienze linguistiche all’Università Cattolica di Milano, la figlia del senatore Mantovani si è sempre mostrata piuttosto estranea alle dinamiche locali e alla politica in generale. Tanto che in molti – anche dentro Fratelli d’Italia – si stupirono della sua candidatura, quasi calata dall’alto. Prima di approdare alla Camera dei deputati, Lucrezia Mantovani lavorava nelle aziende di famiglia. Oggi fa politica a tempo pieno.

La decisione finale

La sua eventuale discesa in campo segnerebbe certamente uno spartiacque e sarebbe la conferma tangibile e concreta di un rinnovato interesse dell’ex senatore Mantovani a riconquistare il Comune. Quale scelta migliore della figlia, in quest’ottica, per garantire continuità con la vecchia gestione del potere, che governò Arconate dal 2001 al 2014? Per questo, la decisione finale sulla candidatura della giovane Lucrezia, stando alle indiscrezioni, verrebbe presa dal padre.

IL SENATORE MARIO MANTOVANI CON SUA FIGLIA LUCREZIA, DEPUTATA FDI

elezioni-2018-mantovani-trombato-candida-sua-figlia

Il dilemma

I beninformati riferiscono che il senatore Mantovani avrebbe un solo dubbio: sua figlia Lucrezia è sufficientemente popolare e stimata per vincere le elezioni comunali? Se il suo sfidante fosse il sindaco uscente Sergio Calloni, allora la gara sarebbe tutta in salita, perché Calloni vanta un gradimento e una popolarità molto elevati. Ma l’attuale sindaco non ha ancora sciolto le riserve sulla sua ricandidatura. Di conseguenza, anche l’opzione Lucrezia, per ora, è solo un‘ipotesi.