Il vicesindaco e assessore al bilancio: “in comune c’è armonia e se c’è un problema, siamo sempre pronti all’ascolto”

Da parte della maggioranza c’è sostegno pieno alle politiche della giunta Invernizzi per quanto riguarda la gestione del personale, nonché una sorta di incredulità nei confronti delle accuse mosse all’amministrazione. Parla ai nostri microfoni il vicesindaco, con delega alle Risorse umane, Paolo Razzano: “Le acresponcuse sono prive di fondamento, e si capisce dal fatto che sono così generiche. Gli organi del Comune di Magenta sono efficienti e pienamente in armonia, lavorano molto bene, ma questo non esclude che ci voglia un numero minimo di personale con le giuste competenze per far funzionare tutto al meglio. Poi, su quello che si dice sul morale dei dipendenti, sinceramente non saprei rispondere. La comunicazione tra giunta e lavoratori è costante ed è la base della nostra presenza in Comune, gli incontri sono frequenti e ogni problema viene risolto civilmente e senza mandare via nessuno”. Prosegue poi Razzano: “I cinque nuovi dipendenti sono necessari, poiché altrettanti sono andati in pensione in questi due anni, non possiamo certo lasciare delle posizioni scoperte. Noi abbiamo un programma triennale, che abbiamo votato a giugno, da rispettare anche per quanto riguarda i dipendenti e siamo riusciti a contenere le spese anche a fronte di un aumento del personale. Quest’anno risparmieremo circa 38 mila euro per il personale rispetto all’anno scorso. Questo fatto da solo basterebbe a far cadere le critiche”. R.S.

Sostieni la Libera Informazione


Sul nostro giornale on line trovi l’informazione libera e coraggiosa, perché noi non abbiamo padroni e non riceviamo finanziamenti pubblici. Da sempre, viviamo soltanto grazie ai nostri lettori e ai nostri inserzionisti. Noi vi offriamo un’informazione libera e gratuita. Voi, se potete, dateci un piccolo aiuto.