Il ‘concordato’ è stato firmato nel 2010

Il comune paga il posto auto del parroco don Riccardo Brena in via Jacini. E’ quanto si evince leggendo il documento apparso il 15 dicembre sull’albo pretorio on line ed è quanto succede da 5 anni a questa parte. Infatti, si legge nell’atto: “Premesso che in data 20 aprile 2010 si è provveduto alla stipula della scrittura privata per la concessione del box auto sito in via Jacini con la parrocchia Santi Carlo e Giuseppe di Marcallo con Casone nella persona del parroco don Riccardo Brena, determina di impegnare la somma di 18,72 euro per la liquidazione dell’imposta di registro dovuta per l’anno 2015”. In poche parole, il comune ha stipulato un accordo con la chiesa locale per concederle un box in paese, quest’anno il parroco ha pagato i soldi di tasca propria e ora, essendo il posto auto di proprietà del municipio, l’amministrazione provvede al suo pagamento. Solo 18 euro, certo, una stupidata. Ciò che colpisce è la singolarità della notizia e del fatto, perché il box viene usato dalla parrocchia ma a spese – ricordiamo limitate – del comune. E.I.

Sostieni la Libera Informazione


Sul nostro giornale on line trovi l’informazione libera e coraggiosa, perché noi non abbiamo padroni e non riceviamo finanziamenti pubblici. Da sempre, viviamo soltanto grazie ai nostri lettori e ai nostri inserzionisti. Noi vi offriamo un’informazione libera e gratuita. Voi, se potete, dateci un piccolo aiuto.