Umberto Maerna (ex vicepresidente della Provincia di Milano, esponente di spicco di Fratelli d’Italia) è stato condannato questa mattina in primo grado dal Tribunale di Milano a 1 anno e 2 mesi di reclusione per truffa, reato aggravato dal fatto che la truffa è stata commessa con soldi pubblici. Maerna, politico legato ai fratelli La Russa, è stato anche interdetto dai pubblici uffici. La vicenda riguarda un contributo erogato a un’associazione di paracadutisti, rappresentata da Dario Macchi (amico di Maerna e suo ex compagno di partito in Alleanza Nazionale), pure lui condannato a 1 anno e 8 mesi. Assolti infine gli altri coimputati, Claudio Martino e Gionata Soletti.

Tutti i dettagli in edicola venerdì 9 giugno con Libera Stampa l’Altomilanese.

Sostieni la Libera Informazione


Sul nostro giornale on line trovi l’informazione libera e coraggiosa, perché noi non abbiamo padroni e non riceviamo finanziamenti pubblici. Da sempre, viviamo soltanto grazie ai nostri lettori e ai nostri inserzionisti. Noi vi offriamo un’informazione libera e gratuita. Voi, se potete, dateci un piccolo aiuto.