Milano – Prostituzione minorile, ex giudice condannato a 3 anni

Il magistrato in pensione era stato arrestato in flagranza di reato a novembre 2015, mentre era in compagnia di un 16enne in un albergo vicino alla stazione centrale di Milano. Aveva scelto di essere giudicato con rito abbreviato (meglio noto come ‘patteggiamento’). Condannato anche il suo complice

2 APRILE 2016

di Redazione

MILANO – L’ex giudice del Tribunale di Sondrio Pietro Paci, 73 anni, in pensione dal 2013, è stato condannato a 3 anni di carcere per prostituzione minorile. Lo ha deciso il giudice per l’udienza preliminare di Milano, Donatella Banci Buonamici.

I fatti

I fatti risalgono al novembre 2015, quando l’ex magistrato di Sondrio viene arrestato in un albergo nei pressi della stazione centrale in flagranza di reato. Secondo le ricostruzioni degli inquirenti Florin Epuran, un romeno 22enne, avrebbe obbligato il nipote 16enne a prostituirsi e lo avrebbe portato dall’ex magistrato in un albergo di Milano, nei pressi della stazione centrale, dove il giudice in pensione è stato arrestato in flagranza di reato.

Le condanne

Il processo si è celebrato con rito abbreviato, meglio noto come ‘patteggiamento’. L’ex magistrato è stato condannato a 3 anni di carcere, mentre il suo complice, accusato di favoreggiamento della prostituzione minorile, a 2 anni e 8 mesi di reclusione.