Magnago dà l’addio al sacrestano Giuseppe Fogliani: era gravemente malato da tempo.

di Deborah Alì

MAGNAGO (MILANO) – Il Covid-19 torna a mietere vittime a Magnago: il paese ha dato l’ultimo saluto allo storico sacrestano della Parrocchia, Giuseppe Fogliani.

Addio allo storico sacrestano

Giuseppe Fogliani, conosciuto da tutti per essere stato il sacrestano della parrocchia di San Michele Arcangelo per moltissimi anni, si è spento lo scorso mercoledì 3 febbraio all’età di 76 anni. “Giuseppe era malato da tempo – ci racconta un suo conoscente – era ricoverato in ospedale perché aveva un tumore ai polmoni che preoccupava parecchio medici, famigliari e amici. Secondo la equipe che lo seguiva era già in una fase gravissima”. L’ex sacrista avrebbe contratto il Covid durante il periodo di degenza in ospedale. Oltre a lasciare la sorella Corina, il cognato Mario, i nipoti Paolo e Roberto, Giuseppe lascerà un vuoto incolmabile per l’intera comunità parrocchiale.

Il virus non molla

Purtroppo, il Covid non è sconfitto ed è ancora presente a Magnago. “Come potete constatare, il contagio continua a interessare anche la nostra comunità – spiega il sindaco Carla Picco rivolta ai suoi concittadini – mai come in questo momento è necessario che tutti noi continuiamo e, ove necessario, potenziamo le misure di contenimento del contagio”. I contagi in paese sono ancora sopra le 20 unità. Numeri che preoccupano, tanto che l’amministrazione comunale ha deciso, in seguito alle disposizioni della Prefettura, di annullare la Fiera di primavera. L’evento era previsto per il prossimo 28 marzo.

I COMMENTI