Scappa dalla guerra mentre è incinta: all’ospedale di Magenta nasce il primo bimbo profugo, Damir

di Elisa Turati

MAGENTA (MILANO) – Scappa dalla guerra in Ucraina mentre è incinta e a Magenta dà alla luce suo figlio. In città è nato il primo bambino profugo, figlio di una rifugiata ucraina.

Magenta, nato il primo bimbo profugo

Il lieto evento è avvenuto nella mattinata di lunedì 28 marzo presso l’ospedale Fornaroli di Magenta dove alle 11.42 è nato Damir. La mamma Lidiana, 27 anni, già madre di un altro bimbo, è arrivata a Magenta a inizio mese ed è stata accolta a casa di una magentina di origine polacca, Celina. Ad assistere la ragazza durante il parto ci sono state le dottoresse, infermiere e Oss dell’ospedale (Imma Silvestri, Tatiana, Alessandra Farinelli e Mara Leggieri). A questo momento di gioia, purtroppo, non ha potuto partecipare il padre, il quale, facendo parte della marina militare, è rimasto in Ucraina a combattere la guerra e ha potuto vedere il piccolo solo attraverso lo schermo di un cellulare. Facciamo le nostre congratulazioni alla famiglia e auguriamo a Damir che possa abbracciare presto il suo papà nella speranza che l’atrocità della guerra possa presto essere un ricordo lontano.

Sostieni la Libera Informazione


Sul nostro giornale on line trovi l’informazione libera e coraggiosa, perché noi non abbiamo padroni e non riceviamo finanziamenti pubblici. Da sempre, viviamo soltanto grazie ai nostri lettori e ai nostri inserzionisti. Noi vi offriamo un’informazione libera e gratuita. Voi, se potete, dateci un piccolo aiuto.