Il titolare dello ‘Small Pub’ di Ossona, nel Milanese, è stato malmenato da un vicino per futili motivi lo scorso martedì 13 luglio. Il barista ha una prognosi di 10 giorni e ha denunciato il violento

25 LUGLIO 2021

di Francesco Bagini

OSSONA (MILANO) – Luigi Gornati, il gestore del noto locale ‘Small Pub’, ha subito una aggressione da parte di un uomo nel tardo pomeriggio di martedì 13 luglio. L’episodio violento si è verificato qualche minuto prima delle ore 19, proprio nei pressi del bar di via Patrioti 12, a pochi passi dal centro di Ossona, nel Milanese.

Violenza per futili motivi

Gornati, 53enne, è stato vittima di un vicino, un signore all’incirca coetaneo. L.T., queste le sue iniziali, ha spinto a terra il barista prendendolo a calci e pugni. A scatenare la violenza sono stati futili motivi, come lo stesso Gornati racconta ai microfoni di ‘Libera Stampa l’Altomilanese‘: “Quando vengo a lavorare, parcheggio la mia auto nel cortile adiacente. Lì sosta anche la macchina del vicino. Siccome lui adesso ha acquistato una seconda vettura, mi ha chiesto in malo modo di lasciargli lo spazio necessario. Però quell’area non è di sua proprietà, non può fare come gli pare e piace. Non appena ho avuto da ridire sul suo pretestuoso ordine, mi ha colpito all’improvviso facendomi cadere. A quel punto la situazione è degenerata e ha pure iniziato a picchiarmi”.

10 giorni di prognosi

Sostieni la Libera Informazione


Sul nostro giornale on line trovi l’informazione libera e coraggiosa, perché noi non abbiamo padroni e non riceviamo finanziamenti pubblici. Da sempre, viviamo soltanto grazie ai nostri lettori e ai nostri inserzionisti. Noi vi offriamo un’informazione libera e gratuita. Voi, se potete, dateci un piccolo aiuto.

Solo l’intervento della moglie e del figlio dell’assalitore hanno placato la sua furia cieca. Gornati invece ha mantenuto il ‘sangue freddo’: dopo aver ‘incassato’, ha immediatamente allertato i Carabinieri della Compagnia di Abbiategrasso e un’ambulanza della Croce Bianca di Magenta. Trasportato in codice verde all’ospedale ‘Fornaroli’, ha una prognosi di 10 giorni. Il violento è stato denunciato.

I precedenti

In passato L.T. si era già dimostrato poco collaborativo nella condivisione delle zone di parcheggio con gli esercenti del locale. La via Patrioti nel giro di 24 ore è stata così di nuovo lo scenario di un’emergenza. Lunedì 12 luglio, infatti, lo stesso titolare dello ‘Small Pub’ era stato testimone della rovinosa caduta contro il marciapiede di un uomo, che poi aveva rifiutato le cure mediche, insultando i sanitari che erano arrivati per soccorrerlo e facendo scattare la chiamata delle Forze dell’Ordine.

I COMMENTI