Arluno, picchia la moglie in piazza: lei tenta di scappare con i figli salendo sull’autobus

di Redazione

ARLUNO (MILANO) – Picchia la moglie in piazza: è successo ad Arluno. L’uomo è stato fermato dalle Forze dell’ordine.

Picchia la moglie in piazza: fermato

Doppio litigio e doppio pestaggio, tra lunedì notte e martedì mattina scorsi, in piazza Pozzobonelli ad Arluno. La prima brutta discussione tra i coniugi (un uomo e una donna africani, residenti in un condominio della piazza), degenerata fino alle botte del marito verso la moglie, è avvenuta lunedì notte. I condomini, preoccupati per le conseguenze della lite, hanno chiamato i Carabinieri, che poco dopo sono intervenuti per riportare la calma. La donna non ha sporto denuncia. In ogni caso, gli animi si sono placati e tutti sono andati a dormire. Fino alla mattina seguente, 8 novembre, quando la moglie è scesa in strada con i figli piccoli e ha atteso l’autobus, evidentemente con l’intenzione di andarsene. Quando il pullman è arrivato, la donna è salita sul mezzo con i suoi figli. Ma prima che il conducente chiudesse le porte, il marito l’ha raggiunta, l’ha costretta a scendere e l’ha di nuovo picchiata. E’ stato lo stesso autista della Movibus a chiamare i Carabinieri, che sono tornati per la seconda volta in poche ore in piazza Pozzobonelli, ponendo fine alle violenze e separando i due coniugi. I militari avrebbero poi invitato la moglie a sporgere denuncia verso il marito: la donna ha 90 giorni di tempo per farlo.

Sostieni la Libera Informazione


Sul nostro giornale on line trovi l’informazione libera e coraggiosa, perché noi non abbiamo padroni e non riceviamo finanziamenti pubblici. Da sempre, viviamo soltanto grazie ai nostri lettori e ai nostri inserzionisti. Noi vi offriamo un’informazione libera e gratuita. Voi, se potete, dateci un piccolo aiuto.