Fondatore de ‘La Nuova Italia’ (partito politico di Magenta, il cui leader è un esponente della comunità musulmana), il giornalista Bienati di Cuggiono è stato brutalmente insultato dal vile gesto di un anonimo. Bienati ha nemici politici sia nella Lega sia in Forza Nuova, movimenti a cui in passato è stato vicino

9 DICEMBRE 2020

di Redazione

MAGENTA (MILANO) – Brutto episidio a pochi giorni dalla nascita de ‘La Nuova Italia’: partito politico magentino, il cui leader è Munib Ashfaq, uno dei rappresentanti della comunità musulmana. Una scritta ingiuriosa è comparsa sul muro di cinta dell’ex rimessa Atm. A darne notizia è il blog del collega Graziano Masperi, ‘Il Naviglio Parlante’.

“Bienati islamico di merda”

‘La Nuova Italia’, di cui il giornalidta e fotografo Francesco Maria Bienati è socio fondatore, ha subito condannato la frase ingiuriosa (“Bienati islamico di merda”). Bienati ha denunciato il fatto ai Carabinieri.

I sospetti

Sostieni la Libera Informazione


Sul nostro giornale on line trovi l’informazione libera e coraggiosa, perché noi non abbiamo padroni e non riceviamo finanziamenti pubblici. Da sempre, viviamo soltanto grazie ai nostri lettori e ai nostri inserzionisti. Noi vi offriamo un’informazione libera e gratuita. Voi, se potete, dateci un piccolo aiuto.

Difficile capire chi potrebbe aver scritto quell’insulto sul muro. Di sicuro Bienati ha molti nemici politici a destra. Sia nella Lega (movimento a cui è stato molto vicino) sia in Forza Nuova (data il suo passato, peraltro mai nascosto, nell’estremismo nero).

I COMMENTI