Pregiudicato di 19 anni arrestato dalla Polizia locale di Castano Primo, mentre tenta di derubare 2 anziane che stavano prelevando contante al bancomat

di Deborah Ali

CASTANO PRIMO (MILANO) – Un pregiudicato di 19 anni ha tentato di derubare due anziane mentre stavano prelevando al bancomat. La Polizia locale lo intercetta e lo arresta. A raccontare quanto accaduto è stato il sindaco Giuseppe Pignatiello. “La nostra Polizia Locale è sempre pronta a intervenire” ha spiegato il primo cittadino. “Nei giorni scorsi – continua Pignatiello – hanno fermato un giovane di origini straniere mentre stava tentando di derubare due donne intente a prelevare al bancomat”.

Il racconto del sindaco di Castano Primo

“Nel primo caso il soggetto una volta lasciata la macchina in sosta in una via limitrofa al centro cittadino, ha raggiunto lo sportello bancomat. Distraendo un’anziana, ha cercato di mettere a segno il colpo appropriandosi del denaro contante. Stessa situazione anche nel secondo episodio, ma stavolta la vittima, insospettita dal fare insistente del malvivente, ha chiesto aiuto”.

Il pregiudicato è stato intercettato dalla Polizia locale

Gli agenti del corpo intercomunale di Polizia locale castanese avevano notato il ragazzo mentre si dirigeva in modo veloce verso lo sportello bancomat della filiale Unicredit situata in piazza Mazzini. Gli agenti hanno intercettato e sottoposto a controllo il malvivente. Nei suoi confronti, è scattato il foto segnalamento e i rilievi dattiloscopici, oltre al sequestro del mezzo e pure alla custodia cautelare in carcere.

La Polizia locale mette in allerta la cittadinanza

“Gli autori di questa tipologia di reato – spiega l’agente Antonio Azzinari – digitano spesso il massimo importo erogabile dallo sportello bancomat, mettendo le mani sul monitor nel momento in cui la vittima ha finito di digitare il pin, approfittando dell’attimo in cui questa si volta per verificare la presenza dell’uomo alle proprie spalle o che, con una banale scusa le distrae, appropriandosi così celermente delle banconote nel momento in cui vengono erogate dal dispositivo”.

Il pregiudicato è stato denunciato

Al termine delle attività, il 19enne è stato deferito all’autorità giudiziaria e nei suoi confronti sono state avviate indagini grazie alle quali sono emersi vari procedimenti penali a carico dell’indagato per simili reati, commessi anche in altre città italiane.