IN EDICOLA – Le notizie di questa settimana

***GUARDA L’ANTEPRIMA VIDEO***

ELEZIONI 2018: CACCIA ALLE POLTRONE – Il prossimo 4 marzo si vota per la Regione e per il Parlamento e sono tanti i candidati del nostro territorio: tutti i nomi dei papabili

CAOS SANITA’: MEDICI SOTTO TIRO – Succede di tutto: ore di attesa per una visita, blitz dei Carabinieri in un ambulatorio, 1.500 pazienti che restano senza dottore

DIPENDENTI COMUNALI SOTTO ACCUSA – A Corbetta, il sindaco controlla i dipendenti con un chip elettronico; a Inveruno, il sindaco sospetta che gli impiegati siano la ‘spia’ dell’opposizione

3 GIUNTE A RISCHIO CROLLO – A Cuggiono, Parabiago e Vittuone tre amministrazioni a guida Lega Nord rischiano di cadere: troppi litigi dentro la maggioranza, i retroscena

PARROCCHIA SPA – Parabiago, la parrocchia Sant’Ambrogio gestisce gli affitti dei negozi del centro storico e incassa, ogni anno, una cifra superiore a 80.000 euro

ALLARME CLOCHARD – Senzatetto in pericolo rifiutano gli aiuti: a Sedriano una 40enne dorme in una tenda in piazza, a Robecchetto una donna vive accampata in un cortile del centro

ARMI E DROGA – A Robecco sul Naviglio le forze dell’ordine irrompono in un cascinale e trovano armi e droga: tutto il materiale viene sequestrato. Si indaga sulla ‘mala’ locale

SCUOLA, MAMME IN RIVOLTA – Villa Cortese, le maestre rischiano di perdere il diritto all’insegnamento, le famiglie degli alunni si ribellano: “Nessuno le tocchi”

VIGILI IN TENUTA DA GUERRA – Vanzaghello, il capo dei vigili compra giubbotti antiproiettili da 1.000 euro per i suoi agenti: il sindaco cade dalle nuvole, non ne sapeva nulla

CALCIO E CHAMPAGNE – Arconate, la società festeggia il nuovo presidente tra fiumi di champagne, carni pregiate e sfarzo. La squadra, intanto, rischia la retrocessione

VOTARE INFORMATI – L’editoriale di Ersilio Mattioni sulle elezione del 4 marzo e sul Movimento 5 Stelle come alternativa al sistema 

Sostieni la Libera Informazione


Sul nostro giornale on line trovi l’informazione libera e coraggiosa, perché noi non abbiamo padroni e non riceviamo finanziamenti pubblici. Da sempre, viviamo soltanto grazie ai nostri lettori e ai nostri inserzionisti. Noi vi offriamo un’informazione libera e gratuita. Voi, se potete, dateci un piccolo aiuto.