IN EDICOLA – Le notizie di questa settimana

***GUARDA L’ANTEPRIMA VIDEO***

BOTTE AI DISABILI: ARRESTATO INFERMIERE – Buscate, un operatore sanitario è stato arrestato dai carabinieri per aver maltrattato con calci e pugni persone disabili ricoverate in una casa di cura: le foto choc delle violenze

INTERVISTA CON LO SPACCIATORE – Ossona, per la prima volta in esclusiva uno spacciatore si confida con Libera Stampa l’Altomilanese e racconta il giro di ‘coca’ milionario nel nostro territorio, controllato dai bossi della ‘ndrangheta

Sì ALLA DISCARICA: I 12 ‘COLPEVOLI’ – Nelle cave di Casorezzo e Busto Garolfo sarà realizzata una discarica per rifiuti inquinanti. Il sindaco di Casorezzo fa nomi e cognomi del 12 ‘colpevoli’

GIOVANE VOLONTARIA MUORE IN AFRICA – Santo Stefano Ticino, dolore per la morte di Monica Sala, 31enne volontaria in Africa, uccisa dalla malaria

IL PAPA RISPONDE AL PARROCO – Una bella storia da Turbigo. Il parroco assiste per mesi una donna straniera ammalata. Poi finisce i soldi e scrive al papa. Francesco interviene e salva la vita all’anziana

INCHIESTA SULL’ACQUA – Resi pubblici i test sull’acqua potabile: 7 comuni da monitorare, ma in generale l’acqua del rubinetto è ottima. Gli esperti declassano le tante celebrate ‘casette dell’acqua’

CAOS SCUOLA – Tra rette alle stelle nei Nidi e posti mancanti agli asili, caos a Castano Primo, Marcallo, Turbigo e Vanzaghello

BILANCI PRO LOCO SOTTO ACCUSA – Vittuone, denunciato alla Guardia di finanza il presidente della Pro Loco

ESTORSIONE, IL QUARTO COMPLICE – Si allarga l’inchiesta di Inveruno sul ‘pizzo’: la banda ha un quarto complice

POMPIERI A RISCHIO – Cambia la legge e le caserme di Magenta, Corbetta e Inveruno rischiano di restare senza volontari

LA NAZIONE DEI FALSI MITI – L’editoriale di Ersilio Mattioni sui vizi dell’italiano medio, che preferisce Alberto Sordi a Pasolini

Sostieni la Libera Informazione


Sul nostro giornale on line trovi l’informazione libera e coraggiosa, perché noi non abbiamo padroni e non riceviamo finanziamenti pubblici. Da sempre, viviamo soltanto grazie ai nostri lettori e ai nostri inserzionisti. Noi vi offriamo un’informazione libera e gratuita. Voi, se potete, dateci un piccolo aiuto.