IN EDICOLA – Le notizie di questa settimana

***GUARDA L’ANTEPRIMA VIDEO***

PROFUGHI/1 – Hotel, case private e parrocchie: ecco dove il Prefetto manderà i migranti nel nostro territorio. Con uno speciale di 6 pagine, vi mostriamo, tra ipotesi e certezze, i luoghi dell’accoglienza dove i richiedenti asilo potranno essere ospitati

PROFUGHI/2 Inchiesta sugli alberghi di Bareggio e di Turbigo: in quest’ultimo potrebbero arrivare 20 profughi, nonostante il ‘No’ del sindaco. Coinvolte le abitazioni private, come a Inveruno e Parabiago, ma anche le parrocchie: è il caso di Castano Primo, dove sono già arrivati 4 migranti dall’Africa.

OPERAI ‘SENZA TETTO’ – Cuggiono, la Polizia Locale ha scoperto 10 cinesi che, oltre a lavorare in fabbrica, ci dormivano anche dentro: si erano stanziati in alcuni box e vivevano in condizioni pietose

LA GIUNTA AL MARE – Vittuone, la maggioranza leghista boicotta la manifestazione del 2 giugno. L’accusa dell’Anpi: “Vogliono solo andare al mare”. Ma il sindaco si difende: “Ci hanno avvisato troppo tardi”. Qual è la verità?

PARENTI SERPENTI – Parabiago, nipote 55enne falsifica il testamento della nonna per ottenere una maggiore eredità: scoperto, viene condannato a 2 anni di carcere

ELEZIONI/1 – Magenta, Forza Italia in tilt: la sexy candidata finisce sotto sfratto, due militanti fanno propaganda senza essere in lisa. Lo sciopero della Polizia Locale rischia di paralizzare la festa della Battaglia

ELEZIONI/2 – Cuggiono, le due liste che sfidano quella del sindaco uscente non si presentano al dibattito pubblico: suicidio politico

ELEZIONI/3 – Canegrate, il centrodestra fa propaganda fuori da scuola: scoppia la polemica. Forza Italia tarda sulla tabella di marcia: non ha ancora presentato il programma

ELEZIONI/4 – Magnano, intervista ai 4 candidati sindaci su due tematiche calde: immigrazione e matrimoni gay

Sostieni la Libera Informazione


Sul nostro giornale on line trovi l’informazione libera e coraggiosa, perché noi non abbiamo padroni e non riceviamo finanziamenti pubblici. Da sempre, viviamo soltanto grazie ai nostri lettori e ai nostri inserzionisti. Noi vi offriamo un’informazione libera e gratuita. Voi, se potete, dateci un piccolo aiuto.