IN EDICOLA – Le notizie di questa settimana

***GUARDA L’ANTEPRIMA VIDEO***

POLITICI INSAZIABILI – E’ il braccio destro del governatore della Lombardia, è un ex sindaco e un ex senatore. Oggi siede su 4 poltrone, tra cui quella di assessore regionale al Bilancio. Negli ultimi 4 anni è costato ai cittadini lombardi 852.000 euro. E’ anche un ‘campione’ di viaggi istituzionali, tutti rimborsati. Ritratto di Massimo Garavaglia, capo della Lega Nord nell’Altomilanese

MAFIA: TORNA LIBERO IL SUPER BOSS – L’ex ‘padrino’ della ‘ndrangheta di Legnano e dintorni, Vincenzo Rispoli, torna libero dopo aver scontato 7 anni di carcere. Di lui dicevamo: “Enzo è una potenza. Fa così con le dita e duemila persone si girano e cominciano a correre”

INSULTI RAZZISTI AL “SINDACO TERRONE” – Increscioso a Castano Primo, dove le opposizioni da mesi offendono il primo cittadino del Pd, ironizzando sulle sue origini napoletane: “Non votate quel terrone”

SESSO E SCAMBI DI COPPIA – Il parcheggio del supermercato Carrefour, tra Magenta e Corbetta, meta preferita degli ‘scambisti’

BUFERA SUI VIGILI – A Cuggiono, il sindaco sospende il comandante della polizia locale e un altro agente: sono accusati di truffa

BABY SPACCIATORI – Ad Arconate, giovanissimi pusher inventano un linguaggio in codice per vendere la droga

GIALLO SU 12 ROM – Una famiglia di nomadi manda i figli a scuola a Parabiago, ma nessuno sa né chi siano né dove vivano

IL CASO: UN COMUNE NEL DELIRIO – Vittuone, un ordigno rudimentale (costruito con una bombola a gas) ritrovato vicino al comune. Il sindaco fa denuncia. E intanto cerca un nuovo assessore all’Urbanistica, ma nessuno dei suoi concittadini vuole il posto. Così la scelta cade su un professionista di Magenta. Nel frattempo, una dipendente arbitrariamente licenziata fa ricorso e porta la giunta leghista in tribunale. La maggioranza si spacca. E’ il caos

Sostieni la Libera Informazione


Sul nostro giornale on line trovi l’informazione libera e coraggiosa, perché noi non abbiamo padroni e non riceviamo finanziamenti pubblici. Da sempre, viviamo soltanto grazie ai nostri lettori e ai nostri inserzionisti. Noi vi offriamo un’informazione libera e gratuita. Voi, se potete, dateci un piccolo aiuto.