gallera

Turbigo, aggredì un giovane fuori dalla discoteca, rompendogli la mandibola: ora è indagato per lesioni

di Francesca Ceriani

TURBIGO (MILANO) – Ruppe la mandibola a un coetaneo con un pugno fuori da una discoteca di Legnano, preso l’aggressore: è un 19enne di Turbigo.

Aggressione fuori dalla discoteca

Era la notte del 6 marzo 2022 quando, fuori da un noto locale di via Bellingera, (chiuso per 10 giorni dal questore dopo l’accaduto) le Forze dell’ordine intervenirono in seguito a una rissa. Sul posto, i Carabinieri trovarono un ragazzo di 19 anni, in stato confusionale, che perdeva molto sangue. Ai militari il giovane raccontò di essere stato vittima di un’aggressione da parte di un altro ragazzo, iniziata all’interno del locale per futili motivi. L’aggressore aveva preso a calci e pugni la vittima, procurandogli la frattura della mandibola.

Indagini concluse

Il giovane, dopo l’aggressione, ha subito un intervento chirurgico. L’aggressore si era poi allontanato insieme a un gruppo di amici. Grazie agli elementi raccolti, gli investigatori hanno portato avanti un lungo e complesso lavoro di indagini, durato 8 mesi e conclusosi nei giorni scorsi. E’ stato infatti denunciato il presunto aggressore, un 19enne di Turbigo, ora indagato con l’accusa di lesioni personali. 

Sostieni la Libera Informazione


Sul nostro giornale on line trovi l’informazione libera e coraggiosa, perché noi non abbiamo padroni e non riceviamo finanziamenti pubblici. Da sempre, viviamo soltanto grazie ai nostri lettori e ai nostri inserzionisti. Noi vi offriamo un’informazione libera e gratuita. Voi, se potete, dateci un piccolo aiuto.