Sedriano, aggressione al parco: coppia presa a calci e pugni

Misteriosa aggressione al parco di via Primo Maggio di Sedriano. Una donna di 42 anni e un ragazzo di 21 anni sono stati picchiati da un piccolo branco. Indagano i Carabinieri

di Graziano Masperi

SEDRIANO (MILANO) – Una misteriosa aggressione. Un episodio sul quale sono ancora in corso le indagini da parte dei Carabinieri. E’ accaduto in pieno giorno al parco di via Primo Maggio a Sedriano settimana scorsa.

Aggressione al parco

Il numero unico per le emergenze del 112 era stato allertato per un presunto malore occorso a due persone. Un ragazzo di 21 anni e una donna di 42. Sul posto, appunto per un intervento catalogato come ‘medico acuto’, sono intervenuti i soccorritori con un’ambulanza, ma al loro arrivo i due hanno detto di essere stati aggrediti.

Calci e pugni

Da una rapida valutazione effettuata sul posto il ragazzo presentava contusioni multiple, così come la donna. Un’aggressione a calci e pugni. Entrambi sono stati trasferiti, con il codice verde, al pronto soccorso dell’ospedale ‘Fornaroli’ di Magenta. Nulla di grave dal punto di vista sanitario, ma naturalmente lo spavento è stato tantissimo. E, ancora di più, il timore che tali episodi possano ripetersi.

Le indagini

I militari della stazione di Sedriano hanno avviato gli accertamenti su quanto accaduto e hanno proceduto, naturalmente, ad ascoltare prima di tutto le due persone coinvolte. Cos’è successo al parco di via Primo Maggio? I due sarebbero stati aggrediti da più persone. Per quale motivo è ancora un mistero e, come è naturale che sia, c’è il massimo riserbo da parte degli investigatori.

I precedenti

Intanto sale la preoccupazione tra i cittadini per episodi di questo genere che, a detta di alcune persone, sarebbero già accaduti in passato. Senza che però sfociassero in denunce, forse per il timore da parte delle vittime di eventuali ritorsioni. Cresce la preoccupazione anche perché episodi di tale genere avvengono sovente in pieno giorno e senza che venga garantita una adeguata protezione in luoghi piuttosto frequentati anche durante i mesi invernali.