Sedriano – Ruba attrezzi agricoli, fermato dai Carabinieri: fugge, poi l’arresto

Trafugava attrezzi da giardinaggio e poi li rivendeva sul mercato nero. Ieri notte, dopo un rocambolesco tentativo di fuga, prima in auto e poi a piedi, il ladro è stato arrestato: ha 57 anni, è di origine Sinti e vive in Brianza. Arrestato per ricettazione e resistenza a pubblico ufficiale

22 APRILE 2016

di Redazione

SEDRIANO (MILANO) – Un anno fa aveva rubato macchinari da giardinaggio in un cantiere di manutenzione del verde pubblico di Sedriano, in provincia di Milano. Poi era scomparso nel nulla, facendo perdere le proprie tracce. Ma le indagini sono proseguite e ieri notte il ladro è stato arrestato.

L’inseguimento

L’uomo, 57 anni, di etnia Sinti, vive in Brianza, a Limbiate per l’esattezza. Ma ieri notte è stato notato dai carabinieri di Legnano, al volante della sua auto, a Cerro Maggiore. I militari gli hanno intimato l’alto, ma lui ha tirato dritto. E’ così scattato l’inseguimento da parte dei Carabinieri che, dopo un paio di chilometri, l’hanno bloccato. Ma il ladro non si è dato per vinto, ha abbandonato la macchina in prossimità di un bosco e ha tentato la fuga a piedi. Inutilmente, perché i militari l’hanno raggiunto e immobilizzato.

L’arresto e le accuse

I carabinieri gli hanno messo le manette e l’hanno arrestato sia per ricettazione (rivendeva sul mercato nero gli attrezzi rubati) sia per resistenza a pubblico ufficiale. La sua automobile è stata perquisita: nel bagagliaio sono state trovate 3 motoseghe, 2 decespugliatori e un soffiatore, tutti rubati.