Vigili e carabinieri avviano le indagini, i genitori chiedono le telecamere davanti agli istituti scolastici

di Erika Innocenti

Davanti alle scuole medie di Sedriano, nella giornata di mercoledì, è stato avvisato un esibizionista. A segnalare il fatto una mamma sul gruppo di Facebook ‘Sei di Sedriano se…’. “Chiedo a tutti gli abitanti di Sedriano – scrive la donna – e limitrofi di stare attenti a uno che gira per le scuole medie adescando ragazzine facendole avvicinare alla macchina”. L’uomo poi, secondo i testimoni, mostrerebbe alle giovani le sue parti intime. Scatta la polemica sulla poca sicurezza. Qualcuno scrive di aver già informato polizia locale e carabinieri, anche se non trapela alcuna informazione dalle forze dell’ordine. Eppure i particolari e le informazioni dei genitori che intervengono nel dibattito sono tante e piuttosto dettagliate. Difficile credere a una bufala. Tanto che la mente ritorna ad altri episodi registrati davanti alle scuole dei paesi limitrofi. Cornaredo, ma soprattutto Vittuone. Qui, qualche settimana fa, alcuni genitori di bimbi del nido si erano lamentati di un 40enne che spiava da dietro la sua finestra i bimbi all’entrata e all’uscita da scuola. Ovviamente non si sa se l’esibizionista sia la stessa persona, ma i genitori si pongono più di una domanda. A Sedriano la situazione sarebbe comunque più grave, visto che l’uomo cercherebbe di avvicinare le ragazze alla propria macchina, mostrando poi i genitali. “Ha cercato di avvicinare una ragazzina di prima – dichiara una cittadina -, per fortuna davanti a scuola ci sono molti genitori, specie il primo anno, ma appena dietro l’angolo come facciamo a proteggerli?” Per qualcun altro è anche un problema di sicurezza e c’è chi propone l’installazione di videocamere. Scrive un sedrianese: “Impianti di video sorveglianza? Dovrebbero esserci davanti a tutte le scuole: Nido, Materna e Medie”. Insomma, l’allarmismo dilaga tra le vie del paese. Ora i genitori attendono solo che le forze dell’ordine faccianochiarezza sulla vicenda.

Sostieni la Libera Informazione


Sul nostro giornale on line trovi l’informazione libera e coraggiosa, perché noi non abbiamo padroni e non riceviamo finanziamenti pubblici. Da sempre, viviamo soltanto grazie ai nostri lettori e ai nostri inserzionisti. Noi vi offriamo un’informazione libera e gratuita. Voi, se potete, dateci un piccolo aiuto.