Dopo il pestaggio dello scorso dicembre, il sindaco di Arconate, nel Milanese, deve sottoporsi a un’operazione alla mano

28 SETTEMBRE 2020

di Redazione

ARCONATE (MILANO) – A dicembre 2019 fu vittima di un violento pestaggio da parte di un gruppo di pastori di Cuggiono. Ora il sindaco di Arconate (nel Milanese), Sergio Calloni, deve subire un intervento chirurgico al pollice a causa delle lesioni subite quel giorno.

I fatti

Quello che doveva ormai essere soltanto un brutto ricordo, per il primo cittadino presenta ancora straschi importanti a distanza di quasi un anno. Era sabato 21 dicembre 2019 quando un gruppo di pastori, originari della Sicilia ma residenti in zona, danneggiò con una roulotte il muro di cinta di un’abitazione privata in zona industriale. Una giovane coppia di Arconate, passando nelle vicinanze e assistendo alla scena, tentò di fermare i pastori: per tutta risposta, i mandriani li avrebbero presi a sberle. Fu a quel punto che Calloni, allertato di quanto accaduto, si precipitò sul posto per soccorrere i suoi concittadini e cercare di fermare i pastori.

L’aggressione al sindaco

Sostieni la Libera Informazione


Sul nostro giornale on line trovi l’informazione libera e coraggiosa, perché noi non abbiamo padroni e non riceviamo finanziamenti pubblici. Da sempre, viviamo soltanto grazie ai nostri lettori e ai nostri inserzionisti. In questo periodo però le aziende sono chiuse e la pubblicità si è molto ridotta. Nel mese di marzo avete visitato il nostro sito e letto i nostri articoli 500.190 volte! Noi continuiamo a offrirvi la stessa informazione libera e gratuita. Voi, se potete, dateci un piccolo aiuto.

Anche a lui non andò benissimo: il sindaco fu preso a calci, pugni e ceffoni, riportando quella che – all’epoca – sembrò una banale distorsione al pollice. Nessuno, in ospedale, sospettava che la situazione fosse effettivamente un po’ più seria. In questi mesi, infatti, Calloni si è accorto di non riuscire più a muovere bene il pollice.

Gli accertamenti

Dopo alcuni accertamenti, si è scoperto che il primo cittadino ha riportato alcune lesioni ai tendini che rendono necessario un piccolo intervento chirurgico per riparare i danni riportati ormai quasi un anno fa. Nulla di grave e di serio, ma comunque una situazione che rende inevitabile intervenire chirurgicamente e che quindi dà l’idea della gravità del pestaggio.

La denuncia del sindaco

All’epoca dei fatti tutto il mondo politico dell’Altomilanese aveva espresso solidarietà incondizionata al primo cittadino per quanto era successo. Calloni aveva immediatamente denunciato i suoi aggressori, che a loro volta avevano sporto querela contro il sindaco arconatese, accusato di averli anche lui malmenati durante la colluttazione. Da questo punto di vista non ci sono novità: la giustizia farà il suo corso mentre il primo cittadino si accinge ad andare sotto i ferri.

I COMMENTI