Il sindaco di Sedriano, Angelo Cipriani, accusa i giornali di aver manipolato le sue dichiarazioni: i suoi messaggi lo smentiscono.

di Francesca Ceriani

SEDRIANO (MILANO) – Non si placano le polemiche sulla decisione del sindaco di Sedriano, Angelo Cipriani, di sottoporsi al vaccino anti-Covid. Tutto nasce da un articolo pubblicato dal nostro settimanale lo scorso 11 dicembre. La domanda fatta ai sindaci era: “Vi vaccinerete contro il Covid?”. E le risposte furono quasi tutte affermative. Tra i pochi che risposero di ‘no’ ci fu proprio Cipriani.

Il sindaco vaccinato: le polemiche

All’epoca la campagna vaccinale non era ancora iniziata, ma cominciò due settimane dopo il nostro reportage. Cipriani rispose in modo inequivocabile: “Non mi vaccinerò. Ma valuterò meglio quando sarà il momento”. Dopo queste dichiarazioni, dunque, nessuno si aspettava, come invece accaduto due settimane fa, di vedere una foto del primo cittadino corredata dall’annuncio di essersi vaccinato. Molti sedrianesi hanno tacciato Cipriani di incoerenza. Tra questi anche l’ex sindaco Alfredo Celeste. E proprio a lui Cipriani ha risposto su Facebook: “Nell’articolo a cui si fa riferimento (quello di Altomilanese dell’11 dicembre 2020, ndr) la giornalista mi chiese se mi sarei vaccinato. Eravamo ai tempi in cui il vaccino ancora non esisteva o era stato appena brevettato. La mia risposta fu vaga perché non parlo di ciò che non conosco, per cui sostanzialmente dissi che avrei valutato più avanti. Questa era la parte importante della risposta, ovviamente fatta passare ad arte in secondo piano”.

La nostra precisazione

Ecco dunque che ci corre l’obbligo di precisare come andarono davvero le cose. Non siamo soliti replicare ai commenti su Facebook e non ci piace pubblicare le dichiarazioni dei sindaci, inviate per mail o per messaggio, ai nostri giornalisti. Ma in questo caso è necessario ristabilire la verità, vista l’eco che ha avuto la questione. Alla nostra domanda “Si vaccinerà contro il Covid?”, Cipriani rispose come potete leggere dalle foto pubblicate qui sotto

Sostieni la Libera Informazione


Sul nostro giornale on line trovi l’informazione libera e coraggiosa, perché noi non abbiamo padroni e non riceviamo finanziamenti pubblici. Da sempre, viviamo soltanto grazie ai nostri lettori e ai nostri inserzionisti. Noi vi offriamo un’informazione libera e gratuita. Voi, se potete, dateci un piccolo aiuto.

“Io onestamente e no, visto che in tutto questo periodo non ho mai avuto il minimo sintomo. Comunque valuterò meglio quando sarà il momento”. E a seguire, un altro messaggio ancora più esplicito (e non di certo vago) della propria posizione. Queste esatte parole vennero pubblicate lo scorso dicembre. Nessuna ‘manipolazione’, quindi, da parte nostra, come invece ha scritto il primo cittadino ‘grillino’ sui social. Cambiare idea è legittimo: basterebbe ammetterlo senza addossare colpe inesistenti agli altri.

I COMMENTI