Assago, spacciatore violento di Rozzano ricercato in tutta Europa: picchia e manda in ospedale 2 poliziotti, aveva 3 chili di droga in auto

Spacciatore violento prende a calci e pugni i poliziotti che lo hanno stanato a Rozzano: il 23enne era inseguito da un mandato di cattura europeo. Arrestato ad Assago. Era latitante: deve già scontare 4 anni e 8 mesi

di Redazione

ROZZANO-ASSAGO (MILANO) – Spacciatore violento, pluripregiudicato e ricercato in tutta Europa. Fermato dalla Polizia, ha aggredito gli agenti con calci e pugni, mandandoli in ospedale. Alla fine, dopo una lunga colluttazione, è stato arrestato. Sequestrati 3 chili di hashish, eroina e cocaina.

Ricercato in tutta Europa

Nel pomeriggio di giovedì 5 ottobre gli agenti della Polizia di Stato (Squadra investigativa del Commissariato Scalo Romana) hanno individuato uno stabile sospetto in via Mazzini a Rozzano, nel Milanese. Gli agenti stavano già indagando da un po’ di tempo, perché quell’immobile era la residenza di un uomo pluripregiudicato, con a carico un mandato di arresto europeo, emesso dalle autorità spagnole. L’accusa: spaccio internazionale di droga: deve già scontare 4 anni e 8 mesi di carcere. Alle 13.00 i poliziotti hanno notato uscire da casa il sospettato: un ragazzo di 23 anni – residente a Rozzano, di origine marocchina – che si è diretto verso un’auto, ha sistemato alcune borse nel portabagagli ed è partito in direzione Assago.

VIA MAZZINI A ROZZANO (MILANO)

Spacciatore violento

Gli agenti lo hanno seguito e lo hanno fermato nei pressi di un autolavaggio, in via Verdi ad Assago. Qui è successo il finimondo. Lo spacciatore violento ha aggredito 2 poliziotti con calci e pugni, mostrando una forza smisurata e una foga impressionante. Ha picchiato gli agenti finché ci è riuscito, ha fatto l’impossibile per scappare e proteggere la sua mercanzia. E ben se ne capisce il motivo.

3 kg di droga sequestrata

All’interno del portabagagli i poliziotti hanno rinvenuto 3 borse in tela, contenenti 14 panetti di hashish per un peso di 1,365 chili e un panetto di cocaina di 577 grammi. Inoltre, c’erano 11 sacchetti di nylon contenenti 1 chilo di cocaina, 1 chilo di eroina e 2 bilancini di precisione. Un ricco bottino, che avrebbe fruttato una fortuna allo spacciatore violento. La merca è stata invece sequestrata e sarà distrutta.

Poliziotti in ospedale

I 2 agenti della Polizia di Stato rimasti feriti sono stati portati in ospedale, dove i medici li hanno curati e medicati. Il giorno dopo sono stati dimessi. Il primo ha una prognosi di 25 giorni per lussazione alla spalla destra, il secondo una prognosi di 3 giorni per lieve trauma cranico.

L’arresto

Il pusher 23enne ricercato in tutta Europa – oltre ai 4 anni e 8 mesi che già deve scontare – è stato arrestato e condotto nel carcere di San Vittore a Milano. Dovrà rispondere dei reati di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, resistenza a pubblico ufficiale e lesioni personali aggravate.