Due escursionisti di Arluno e Origgio muoiono travolti da una valanga: la tragedia in Val Formazza

Tragedia in Val Formazza, nella provincia di Verbano-Cusio-Ossona. Roberto Biancon (53enne di Arluno) e Vanessa Gatti (30enne di Origgio) sono stati travolti da una valanga

di Redazione

ARLUNO (MILANO) – Roberto Biancon (53enne di Arluno) e Vanessa Gatti (30enne di Origgio) sono morti dopo essere stati travolti da una slavina durante una gita sulle ciaspole nella zona tra il Lago Toggia e Passo San Giacomo, in Val Formazza, nella provincia di Verbano-Cusio-Ossola. La tragedia è avvenuta ieri, domenica 7 gennaio.

La tragedia

I due escursionisti – amici e appassionati della montagna – erano partiti per una passeggiata, che purtroppo si è trasformata in tragedia. La valanga si è staccata all’improvviso e li ha travolti. L’allarme è scattato poco dopo mezzogiorni. I guardiani della diga hanno assistito all’evento e hanno visto la valanga che travolgeva Roberto e Vanessa. Immediatamente dopo hanno allertato i soccorsi.

I soccorsi

Sul posto sono intervenuti gli uomini del Soccorso alpino, i Vigili del fuoco con i sommozzatori e l’elisoccorso del 118, che ha portato sul posto i tecnici e l’unità cinofila da valanga. Dopo alcune ore Il corpo del 53enne di Arluno è stato individuato all’interno della massa nevosa, mentre quello della 30enne di Origgio è stato trovato (grazie alla segnalazione dei cani da valanga) all’interno del lago.