Ennesima tragedia familiare, stavolta a San Giorgio su Legnano. Un uomo di 42 anni ha sparato alla compagna dopo una lite, poi si è tolto la vita. Lei è ricoverata in gravissime condizioni

di Redazione

SAN GIORGIO SU LEGNANO (MILANO) – Ennesima tragedia familiare, questa volta a San Giorgio su Legnano. Un uomo ha sparato un colpo di pistola alla sua compagna e poi si è tolto la vita. In questo momento la donna, in condizioni molto gravi, è ricoverata all’ospedale di Legnano.

Tragedia familiare

L’ennesima tragedia familiare si è consumata oggi in un appartamento di via Acquedotto a San Giorgio su Legnano. La coppia ha dapprima discusso animatamente e poi, quando il litigio è degenerato, l’uomo (42 anni, di origini sudamericane) ha impugnato una pistola. A quel punto la donna (36 anni) ha cercato di scappare, raggiungendo il balcone e calandosi di sotto. Ma il 42enne l’ha inseguita e le ha sparato dall’alto, ferendola in molto serio: la donna è in pericolo di vita.

Il suicidio

I vicini hanno telefonato al 112 e nel giro di pochi minuti le Forze dell’ordine erano già sotto casa della coppia. Ma l’uomo, nel frattempo, ha puntato l’arma contro se stesso e ha fatto fuoco, togliendosi la vita. La donna è invece stata trovata in strada e immediatamente trasportata all’ospedale di Legnano, dove sta lottando per sopravvivere.  

Le indagini

Sono in corso indagini e accertamenti per ricostruire l’esatta dinamica degli eventi. Si tenta anche per comprendere quale fosse il motivo della lite, che ha scatenato la furia omicida del 42enne.

Sostieni la Libera Informazione


Sul nostro giornale on line trovi l’informazione libera e coraggiosa, perché noi non abbiamo padroni e non riceviamo finanziamenti pubblici. Da sempre, viviamo soltanto grazie ai nostri lettori e ai nostri inserzionisti. Noi vi offriamo un’informazione libera e gratuita. Voi, se potete, dateci un piccolo aiuto.