FLASHNEWS – a cura della Redazione

VANZAGHELLO (MILANO) – Il sindaco di Vanzaghello, Leopoldo Giani (Pd), si è dimesso questa mattina dalla sua carica. L’ormai ex primo cittadino ha annunciato che renderà note le ragioni con un comunicato stampa sul sito web del comune nelle prossime ore. La sua decisione è comunque irrevocabile e dipende da ragioni di salute piuttosto serie.

Giani, negli ultimi tempi, si era sottoposto a una serie di esami (l’ultimo in questi giorni) e aveva già annunciato ai suoi più stretti collaboratori l’intenzione di lasciare il ruolo di sindaco. Interpellato da Libera Stampa l’Altomilanese non più tardi di ieri, aveva dichiarato di essere in procinto di maturare la drastica decisione, anche se la stessa non era sembrata così imminente.

Fino a questa mattina, quando Giani (eletto nel maggio 2014 con una lista civica di centrosinistra sostenuta dal Partito Democratico), cogliendo tutti di sorpresa, ha anticipato una decisione sofferta ma, a quanto pare, inevitabile.

Sostieni la Libera Informazione


Sul nostro giornale on line trovi l’informazione libera e coraggiosa, perché noi non abbiamo padroni e non riceviamo finanziamenti pubblici. Da sempre, viviamo soltanto grazie ai nostri lettori e ai nostri inserzionisti. Noi vi offriamo un’informazione libera e gratuita. Voi, se potete, dateci un piccolo aiuto.