Vanzaghello – Spaccio, la lotta continua, Giani: “Non è finita”

Il sindaco fa il punto della situazione sui risultati ottenuti fino ad oggi, carabinieri in campo

La lotta allo spaccio continuerà anche con il nuovo anno. L’obbiettivo dell’amministrazione è quello di far sparire la droga dalle strade del paese, o meglio dai boschi e dai parchi cittadini. Il 2015 giunge a termine e con lui una lunga serie di azioni attuate a contrastare il triste fenomeno che negli ultimi anni ha preso prepotentemente piede in paese. In questi lunghi mesi cittadini, amministratori e forze dell’ordine sono scese in campo per denunciare un fenomeno che il nostro giornale aveva messo al centro dell’attenzione da tempo. Lo spaccio di droghe, leggere e pesanti, ha finalmente trovato l’attenzione di tutti e la gravità della situazione ha permesso che le forze dell’ordine attuassero delle vere e proprie retate con centinaia di uomini. Nei mesi scorsi agenti in divisa e in borghese hanno piantonato e pattugliato ogni angolo del paese. Decine di spacciatori sono stati arrestati. E molti clienti sono stati fermati e schedati. “Sappiamo bene che questo fenomeno non può essere estirpato a fondo se non arrestando chi spaccia le sostanze stupefacenti” aveva dichiarato il sindaco Leopoldo Giani durante l’incontro pubblico organizzato per mettere i cittadini a conoscenza degli sviluppi delle indagini che continuano senza sosta. L’Amministrazione Comunale ha mantenuto alto il livello di attenzione con costanti contatti con i Carabinieri di Legnano e Castano e i cittadini continuano, senza sosta, a denunciare ogni fenomeno sospetto che avviene all’interno dei confini cittadini.     D.A.